Serie A, sì alla ripresa: Coppa Italia il 13 giugno, campionato il 20

L’esito della conference call tra governo e tutte le componenti federali del calcio italiano

La Serie A riprenderà. A decretarlo, l’esito della conference call indetta oggi tra Figc, Leghe, Calciatori, Allenatori e Arbitri con il Governo. I primi segnali positivi erano già arrivati in giornata dall’ok del Cts al protocollo gare stilato dalla Federcalcio. Secondo quanto riportato da Sky Sport, il via libera arriva direttamente dal ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora, che insieme al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha fissato al 13 giugno la data di ripartenza per il calcio italiano: si riprenderà con la Coppa Italia, giocando le due semifinali il 13 e 14 giugno e la finale il 17. Per la Serie A, invece, bisognerà aspettare la settimana successiva, con la data del 20 giugno: ancora da definire quali saranno gli incontri che apriranno il sipario alla seconda parte di stagione, se dare precedenza ai recuperi della 25esima giornata o iniziare subito con la 26esima. “L’Italia sta ripartendo ed è giusto che lo faccia anche il calcio“, così si è espresso Spadafora al termine della riunione. Pronta a ritornare in campo anche Serie B, dal 26 giugno.


Se sei alla ricerca di un marchio importante , un clik sul link vi porterà sullapiattaforma e-commerce  VIRTUALSTORE

https://virtualstore.letsell.com/home/

inserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%

La Roma potrà riprendere da dove aveva lasciato: il primo impegno della squadra di Fonseca sarà la Sampdoria, nel silenzio di un insolito Olimpico pronto ad accogliere la prima partita giallorossa post-coronavirus. L’obiettivo è ripartire con la marcia giusta, i passi falsi non sono più concessi: Dzeko e compagni dovranno tentare la rincorsa all’Atalanta per il quarto posto, che significherebbe premi Champions per la prossima stagione e liquidità utile per limitare i danni nel rosso di bilancio.