Roma, dalla Samp alla Juve: riparte la corsa Champions. Ecco calendario e probabile formazione

I giallorossi ricominciano la rincorsa all’Atalanta dalla sfida all’ex Ranieri. La rosa lunga può essere decisiva e Fonseca studia nuove soluzione tattiche

Si riparte da Roma-Sampdoria. Il 20 o il 21 giugno i giallorossi dovrebbero tornare in campo all’Olimpico contro l’ex Ranieri per riprendere la loro corsa verso la Champions, obiettivo vitale per il futuro del club. Tre punti di distacco dall’Atalanta quarta in classifica, che ha una partita in meno e gli scontri diretti a favore. Fonseca punterà sulla rosa lunga e sulla qualità del suo gruppo, che a differenza di inizio marzo (quando è cominciato il lockdown e il calcio si è fermato), può contare sui rientri di Zappacosta, Diawara e Pastore. Dodici partite, in campo ogni tre giorni per sudarsi (è proprio il caso di dirlo visto il caldo estivo a fare da contorno) i trentaquattro punti rimanenti. Un tour de force pazzesco, che verrà poi sostituito dalla corsa all’Europa League che si svolgerà ad agosto.

Se sei alla ricerca di un marchio importante , un clik sul link vi porterà sulla piattaforma e-commerce  VIRTUALSTORE https://virtualstore.letsell.com/home/ inserendo il codice ABCD10% con un acquisto minimo di € 40,00 avrai un ulteriore sconto del 10%

QUANDO RIPARTE LA SERIE A E CHI AFFRONTERÀ LA ROMA

Il Ministro Spadafora punta a inaugurare la ripartenza del calcio con le ultime partite di Coppa Italia. Le due semifinali di ritorno (Napoli-Inter e Juventus-Milan) da giocare il 13 e il 14 giugno, e la finalissima il 17. Una sorta di mini torneo, da trasmettere in chiaro. Poi da sabato 20 nuovo via al campionato, con partite distribuite su tre slot: 17, 19:15 e 21:30. Oggi la decisione sul calendario per capire se ripartire dai recuperi della 25esima giornata.
La Roma come detto se la vedrà subito con la Sampdoria, in questo momento sedicesima a un solo punto dalla zona retrocessione e tra le squadre più colpite dal Covid-19. Una ripartenza “soft”, prima di altri impegni più complicati. A seguire la trasferta a San Siro contro il Milan, che non avrà Ibrahimovic out per infortunio, ma tra le squadre più in forma prima dello stop. Dopo l’Udinese in casa, altra trasferta complicata: si va al San Paolo di Napoli, per sfidare la squadra di Gattuso. Le altre big rimaste sul cammino di Fonseca e i suoi sono l’Inter, da affrontare alla trentesima giornata, e la Juventus in programma alla trentottesima. Le altre sono Udinese, Parma, Brescia, Verona, Spal, Fiorentina e Torino.