Trattenere Smalling (quasi) ad ogni costo Con la Champions la Roma è disposta ad offrire 15 milioni al Manchester United o, in alternativa, prendere Vertonghen

La speranza di trattenere Smalling sta facendo spazio alla consapevolezza che determinate cifre,per un trentenne, sono difficilmente sostenibili, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

Un’operazione che tra cartellino (almeno 20 milioni la richiesta del Manchester United) e contratto triennale al calciatore (da 3 milioni netti all’anno che lordi diventano 5,5) rischia di “pesare” sulle casse del club quasi 40 milioni (37). Per questo motivo a Trigoria stanno valutando delle alternative

CAPSULE LAVAZZA
L’ESPRESSO DEL BAR A CASA TUA
CLICCA SUL LINK
https://virtualstore.letsell.com/home/index.php?main_page=index&cPath=471&channel=LAVAZZA&lssessid=cv8kbb9k1ds94ns30cgcfddep7

INSERENDO IL CODICE   ABCD10%   PER UN ACQUISTO DI ALMENO € 40,00 AVRAI UN ULTERIORE SCONTO DEL 10%

wp-1587749692015.jpg

. Al momento il profilo che intriga maggiormente è quello del 33enne (compleanno festeggiato ieri) Vertonghen che a fine stagione si libererà dal Tottenham.

L’operazione non è semplice ma il profilo di Vertonghen, per ora, è quello che a Trigoria viene tenuto in maggiore considerazione, qualora lo United non dovesse scendere nella richiesta per Smalling.

Il filo conduttore che stanno seguendo a Trigoria è quantomai logico: se era stato messo in preventivo di spendere 15 milioni per il cartellino di Smalling, si potrebbe offrire lo stesso contratto triennale (particolare non da sottovalutare per un 33enne) di 3 milioni più bonus a Vertonghen, al quale poi abbinarci un premio alla firma. Che per quanto oneroso possa essere, non si avvicinerebbe mai a 15 milioni.

È chiaro che il tutto è subordinato all’accesso in Champions. Sia per garantire un palcoscenico internazionale al belga che per avere la liquidità necessaria per sostenere un’operazione del genere.

fonte    Stefano Carina Il Messaggero.

img_20190925_1432151989305332587211604.jpg