Smalling: al via il braccio di ferro. Lo United non fa sconti I giallorossi vogliono a titolo definitivo il centrale inglese ma i Red Devills sparano alto

La Roma continua a lavorare al riscatto di Smalling. Come riporta La Gazzetta dello Sport, da oggi la trattativa è pronta ad entrare nel vivo. Le prime notizie provenienti dall’Inghilterra non sembrano essere estremamente incoraggianti. Il Manchester United non vuole scendere sotto i 20 milioni per cedere il cartellino di un difensore su cui credono ancora molto. Non basta.

ATTIVITA’ IN VETRINA si presenta sul mercato con nuovo concetto di marketing
I PRODOTTI VERRANNO PUBBLICIZZATI CON CANALI SOCIAL, PERSONALIZZATI E MIRATI SUL
PUNTO VENDITA/ATTIVITA’
IL MARKETING PUBBLICITARIO E’ SUI SEGUENTI SOCIAL
BLOG SPORTIVO, PAGINE FACEBOOK , GRUPPI FACEBOOK, PROFILI FACEBOOK , CANALE YOUTUBE
E’ INTERESSANTE APPROFONDIRE L’ARGOMENTO ??

CONTATTI
infoline          347 385 9925
att.vetrina@libero.it

img_20191117_1855047709331472694666168.jpg

In diverse interviste lo stesso Smalling si è detto sempre felice se, in estate, tornasse a Manchester per vestire la maglia dello United, anche se le voci che si raccolgono da Trigoria parlano di un giocatore e sua moglie innamorati di Roma. Una cosa è certa: Smalling nella Roma è un leader assoluto e una guida per tutti i compagni. Allo stesso tempo però, la Roma ha esigenze di bilancio non banali e così, al momento, non vuole offrire al Manchester più di 15 milioni per acquisire l’intero cartellino del giocatore.

Ma la Roma non dimentica anche le altre opportunità che offre il mercato per altri ruoli. Così continua la corte sotto traccia a Moise Kean, per averlo in prestito con diritto di riscatto dall’Everton e, in seconda battuta, a Mariano Diaz del Real Madrid. La sensazione è che il lavoro nelle prossime settimane a Petrachi non mancherà.

fonte  La Gazzetta dello Sport

img_20190913_1111136074328384235113272.jpg