Valeria Biotti, “Da Cetin a Pastore: una Roma di onesti uomini straordinari”

La Pancia del Tifoso

Dribbling secco su Leao, “ooooh” della folla: si presenta così Mert Cetin. A dare consistenza ad un finale di gara che richiedeva attitudine difensiva e a regalare un guizzo inaspettato alla tifoseria giallorossa, già pronta ad innamorarsi.

img_20190826_0651174757453010973764455.jpg

Fisico, personalità, equilibrio. Scelta di tempo e coraggio. Se possono sembrare pochi, diciotto minuti, per dimostrare tutto questo, non bisogna dimenticare che sono stati i primi della sua Serie A e gli ultimi di una partita che non poteva rischiare alcun episodio. Minuti pesanti, insomma, padroneggiati con naturalezza.

Con il Milan è stata la Roma del gigante Dzeko, ma non solo. E’ stata la Roma di Mancini, sempre più convincente fuor di posizione e d’Atalanta; la Roma di Zaniolo. Di un redivivo Pastore, leggero e determinato, dedito alla causa come mai prima d’ora. Di un convincente Smalling. Del solito e solido Kolarov e anche di quel Florenzi a bordo campo: deluso come un bambino ma capace di andare ad abbracciare i compagni uno per uno, a fine partita.

Sicuramente è la Roma di Fonseca. Un Fonseca che parla tanto e fa sentire i suoi calciatori compresi e stimolati. Parla un italiano meraviglioso, con accento tra il portoghese e il romano. Carica le doppie ad inizio parola: “bbene”, dice, “è andata bbene”.
E si scopre, di partita in partita, come un uomo in ricerca e in crescita. Perché sa che solo così potrà chiedere ai suoi solidità, fantasia e flessibilità; concentrazione sul singolo pallone ed empatia con le intenzioni dei compagni.
E’ una Roma poco altisonante, questa di fine Ottobre. Ma chiamata ad essere concreta e illuminante. Come i diciotto minuti di Cetin, come uno stacco di testa di Smalling, come un’apertura di Pastore, un’imbucata di Mancini o un’incornata di Dzeko.  
Una Roma che darà filo da torcere agli avversari, nell’attesa che tornino i titolari con un compito ambizioso: mostrarsi altrettanto determinati, come questi onesti uomini straordinari.

FONTE   Valeria Biotti    Corriere dello Sport 

Speaker e giornalista   ReteSport fm 104,200 

Dal lunedì al Venerdì dalle  15 alle 18

img_20191029_1903363480067468607443031.jpg