Roma, al via le cinque giornate di Petrachi

Il ds chiamato a definire nove operazioni entro la chiusura del mercato di lunedì. Deve venderne sei e dare a Fonseca Kalinic, Rugani (o Lovren) e un esterno offensivo

Nove operazioni in 5 giorni. È l’impresa che Petrachi si è riservato per questo finale di mercato:stravolgere la rosa – completandola con qualche innesto – ma al tempo stesso ridurla, liberandosi degli elementi che non rientrano nei piani di Fonseca, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.

per saperne di più cliccare sul link e sull’immagine
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
email      virtualstore_2019@libero.it

img_20190731_0844556077559933993859133.jpg

Tre i calciatori in entrata: Kalinic, uno tra Rugani e Lovren, più l’esterno offensivo. Ben sei quelli in uscita: Defrel, Schick, Bianda, Gonalons, Olsen e Santon. Una corsa contro il tempo che Fonseca sperava di evitare. Dovrà invece ancora attendere. La due giorni di Paratici nella Capitale (terminata ieri all’ora di pranzo), s’è conclusa con una fumata grigia per Rugani.

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “ NON continuare a leggere,
                                                                        IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
Clicca sul filmato ed avrai una visione d’assieme del programma VI.com

img_20190820_0908572643906062222488278.jpg

Perché paradossalmente le parti si sono avvicinate sulla valutazione complessiva del calciatore ma rimane una differenza di fondo: la Roma (consapevole che a Torino hanno bisogno di vendere) offre per il difensore il prestito con diritto di riscatto mentre la Juventus esige l’obbligo. Il club bianconero, pur di ottenere questa formula, ha proposto anche il prestito gratuito di Mandzukic (ora vicino al Psg), scartato a malincuore a Trigoria per lo stipendio oneroso (5 milioni). Petrachi che nel frattempo ha riattivato il canale che porta a Lovren. Prima di Ferragosto, il lavoro degli intermediari era riuscito ad abbassare la valutazione del croato da 25 a 15 milioni (3+12) con il riscatto del calciatore subordinato ad un numero di presenze. Sapendo delle difficoltà del club giallorosso a reperire un difensore, nelle ultime ore il Liverpool è tornato a chiederne 20 (bonus compresi) e vuole l’obbligo.

FONTE  Stefano Carina su Il Messaggero

img_20190809_0833095434752229782569446.jpg