Roma, Pastore si ferma ed è stallo per Dzeko sul mercato. Petrachi rifiuta Perisic

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/

Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “
NON
continuare a leggere,
IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
GRAZIE

20190808_1210431683296025.png

Si chiude il mercato in Premier League, ma Alderweireld non arriva ancora. Per la difesa piace anche Lovren. I dubbi, però, sono legati alle condizioni fisiche del calciatore

La Roma si sveglia con le scuse di Zaniolo accettate dall’Athletic Bilbao. Già, perché il 22 giallorosso nell’amichevole di ieri a Perugia si è reso protagonista di uno spiacevole evento negli ultimi minuti di gioco. Tocco con il braccio in area di rigore, ma Maresca vede solo il fallo successivo del difensore spagnolo e assegna il calcio di rigore del 2-2.

20190808_1855291870496608.png

Proteste degli avversari, ma Nicolò non ammette davanti all’arbitro. Si pente già nella serata di ieri con le scuse via social e qualche ora dopo su Twitter arriva il messaggio del club basco a stemperare gli animi. Tutto risolto e la squadra si è ritrovata in campo per una seduta di scarico agli ordini di Fonseca. Non ha partecipato Pastore, oggi a Villa Stuart per degli accertamenti dopo un risentimento muscolare accusato nei giorni scorsi. Escluse lesioni per l’argentino che dovrà svolgere lavoro personalizzato nelle prossime sedute. Oggi, invece, allenamento blando visti i novanta minuti molto intensi di ieri che hanno evidenziato ancora qualche lacuna di gioco e messo in risalto la situazione legata a Edin Dzeko.

MERCATO – Titolare, infatti, parte Defrel (altro giocatore in uscita), con il bosniaco che entra solo nei minuti finali. Con il club di Viale Tolstoj ormai è muro contro muro. L’incontro di oggi a Milano tra Petrachi e l’agente Silvano Martina non sembra aver sortito effetti. La Roma, nonostante la disponibilità al trasferimento di Mariano Diaz, fa sapere di voler trattenere Dzeko in assenza di alternative valide e l’entourage del calciatore conferma la volontà di andare all’Inter, squadra alla quale il giocatore si è promesso da tempo. I giallorossi continuano a chiedere 20 milioni, i nerazzurri si sono avvicinati molto, ma la sensazione è che anche si arrivasse a colmare il gap tra domanda e offerta, il management di Trigoria non lascerebbe andare il suo attaccante. Situazione difficile da sbrogliare così come quella che dovrebbe portare al nuovo centrale. Non è bastata la chiusura del mercato inglese per far accelerare la trattativa per Alderweireld. Il Tottenham chiede sempre 28 milioni, mentre Petrachi non sembra intenzionato ad andare oltre i 23 (bonus compresi). Per questo motivo il diesse giallorosso sta vagliando anche altri profili. Il nome di Lovren è tornato d’attualità, ma a non convincere la Roma sarebbero le condizioni atletiche del centrale. Un altro che non ha convinto la società capitolina è Perisic. Il croato è stato offerto per provare a sbloccare la trattativa Dzeko, ma è arrivato un secco “no” da Piazzale Dino Viola. In uscita restano ancora Olsen, Nzonzi e Schick. Per il portiere svedese è forte l’interesse del Montpellier con lo stesso allenatore che spera di poter già chiudere nelle prossime ore. Più difficile piazzare il centrocampista ex Siviglia con alcune richieste dalla Francia. Infine il centravanti ceco, il Borussia Dortmund resta sulle tracce del giocatore, ma senza una vera e propria accelerata. Ore di stallo che non fanno bene alla Roma, sempre al lavoro per completare la propria spina dorsale.

fonte   Dario Marchetti,

img_20190426_1004524167903860040334793.jpg