La diversa qualità tra i due tempi fa la differenza

per saperne di più cliccare sul link
https://criscarlucci.bodybyvi.com/it/
Se pensi di perder tempo , perché sono le solite “ soluzioni miracolistiche “
NON
continuare a leggere,
IL TUO TEMPO E’ PREZIOSO
ma se hai voglia di capire cosa può accadere,sfogliando fino in fondo e con attenzione, prosegui, e vedrai che non hai perso il tuo TEMPO.
GRAZIE

20190804_0807031653540505.png

Nella ripresa più qualità e precisione nel palleggio. Dzeko decisivo, entra nelle azioni dei tre gol

E’ complicato (oppure facilissimo, paradossalmente) dare la giusta lettura alla partita che la rinnovata Roma di Paulo Fonseca ha giocato ieri a Lille, scrive Mimmo Ferretti su Il Messaggero.

img_20190803_2131526297674676229703045.jpg

Primo appuntamento di precampionato contro una squadra vera, e reduce dal secondo posto nella passata stagione in Ligue1, e ancora un successo, stavolta con due reti sul groppone. La morale del test? Che devi imparare a difendere molto meglio e, soprattutto, che senza qualità quando hai la palla, non vai da nessuna parte.

20190801_092237385237931.png
Lo ha dimostrato l’ingresso di Dzeko, il principe della qualità, che non ha segnato ma ha ispirato dall’alto della sua classe le reti della Roma. Meditate gente, meditate…

20190801_0921391347652420.png

Lo scarsissimo numero di occasioni da gol create nel primo tempo, lo sta a testimoniare in maniera eloquente. I giallorossi non hanno mai messo in mostra la necessaria fluidità di manovra, hanno sbagliato un’infinità di palloni già nella fase di uscita regalando così occasioni su occasioni agli avversari. Nullo, o quasi, il contributo dei due esterni d’attacco, chiamati a giocare più dentro il campo che sulle corsie esterne: entrambi hanno palesato limiti sul piano del palleggio e i difensori del Lille non hanno sudato più di tanto per bloccare le loro giocare. Ma è stata tutta la Roma, sia chiaro, a mancare di qualità.
Nel secondo tempo la Roma ha migliorato nettamente la percentuale dei passaggi completati, e ha costretto l’avversario alle corde. E quando ha potuto mettere in moto a dovere Dzeko è arrivata al tiro, quindi al gol. Che Edin sia un giocatore unico nel panorama del calcio, lo si sa da sempre; non c’era bisogno della partita di Lille per averne una conferma. Ma del (suo) doman, non c’è certezza…

FONTE     Mimmo Ferretti  Il Messaggero

img_20190709_093846204332763197651200.jpg

 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.