“Roma, da oggi si fa sul serio: anzi, da domani”….di Valeria Biotti

img_20190516_1628317854951934372588045.jpg

Se oltre ad avergliela scritta, gliela avessero anche letta, James Pallotta saprebbe che nella sua lettera aveva promesso di farsi vedere a Roma più spesso. E’ vero, è in Italia. A Siena, per la precisione. Che non è proprio Roma, in effetti. Né Trigoria. Non c’è la squadra, per esempio. Però i dirigenti ci sono. Diciamo che c’è andato vicino.
Nel frattempo, Paulo Fonseca ha dichiarato: “non è la mia Roma, è la Roma di tutti”. Suggestivo, d’impatto. Fico, si direbbe in un rigurgito adolescenziale. Ma gli allenamenti – il ritiro è un’altra cosa – si svolgono a porte chiuse. Però il DS è a bordo campo e guarda, eh. Diciamo, allora, che è la Roma di tutti quelli dentro Trigoria, dai. Anche qui, ci andiamo (magari un po’ meno) vicini.
Petrachi, poi, afferma che la gerarchia tra lui e Baldini è chiara: uno è il DS e l’altro è un consulente. Ma nel gioco “da me o da te”, è il secondo a spuntarla. Sì, certo, c’è l’aggravante del Presidente in tour. Qui neanche ci andiamo vicini; ma, ubi maior…
E fu sera e fu mattina: primo giorno. Squadra in campo, si parte con una doppia seduta. Importante per iniziare col piede giusto, puntare sulla disciplina, l’abnegazione: “qui resta solo chi è motivato”, da oggi si fa sul serio.
Anzi, no, da domani. Perché “il blitz della Presidenza” cambia i piani. Niente doppia seduta, come non detto. Però ci si è provato. E domani si fa. Insomma, quante storie: ci siamo andati vicini.
E’ presto per parlare di mercato. Per verificarne le dinamiche e, figuriamoci, gli esiti. Nel calcio le trattative sono complesse, articolate, di difficile conduzione. Spesso seguono logiche che si comprendono solo dopo un paio di sessioni. Altre volte non si afferrano proprio, dall’esterno; perché comportano contropartite che neanche riguardano gli aspetti tecnici o contabili, bensì solo di natura politica.
Però ricordiamoci che l’obiettivo per la prossima stagione è il quarto posto. Un quarto posto che – sbaglierò – sembra destinato a chi punta al secondo/terzo ma al dunque, solo al dunque, si dimostra il meno convincente nel raggiungerlo.
E alla zona Champions – sbaglierò ancora – temo non basti andarci vicini.

fonte Corriere dello Sport

Valeria Biotti  trasmette dal lunedì al sabato sulla frequenza 104.200

img_20190418_0742129099684729736277069.jpg