Inter, niente vertice con la Roma: per Dzeko è guerra fredda

20190709_0929161067935953.png

I club si ignorano in Lega: Edin non si avvicina Solskjaer boccia Lukaku: l’Inter è pronta al blitz

La pista che porta Edin Dzeko all’Inter resta congelata, scrive Carlo Angioni su La Gazzetta dello Sport. L’atteso incontro tra l’a.d. sport nerazzurro Beppe Marotta e il Ceo della Roma Guido Fienga non c’è stato.

È una partita a scacchi: da una parte ci sono i giallorossi che chiedono 20 milioni e, come detto dal d.s. Gianluca Petrachi qualche giorno fa, non vogliono “ricatti”; dall’altra ci sono i nerazzurri che valutano l’attaccante 10 milioni, considerando anche che tra un anno andrà a scadenza, e hanno già l’accordo con Edin per un ricco triennale da 4,5 milioni a stagione. Posizioni ancora molto distanti: l’Inter, come ribadito da Marotta domenica, non ha fretta e si muoverà con grande cautela.

Nel frattempo Dzeko oggi comincerà la preparazione con la Roma: ieri il 33enne bosniaco ha fatto le visite mediche a Villa Stuart e i tifosi giallorossi l’hanno incitato sia all’entrata sia all’uscita dalla clinica. Di certo non è una situazione facile per lui, promesso sposo dell’Inter da mesi. E del futuro di Edin ha parlato anche il nuovo allenatore Paulo Fonseca, che ha espresso con grande chiarezza il suo pensiero: “Voglio che restino qui solo quelli che sono felici e motivati“.

fonte  Gazzetta dello Sport

img_20190709_093846204332763197651200.jpg