La pancia del tifoso di Valeria Biotti “Un atto d’amore: Lorenzo ha scelto chi vuole essere”

img_20190516_1628317854951934372588045.jpg

Pellegrini ha scelto la gente.
Perché scegliere la Roma – oggi più che mai – è scegliere la sua gente.
“Le parole di Totti lo hanno caricato di responsabilità”, dice Pocetta. Ma Lorenzo quelle responsabilità le avvertiva già prima: ogni volta che scendeva in campo in silenzio, a fare il suo, il suo meglio. Destinato – se saprà non perdersi – a diventare un leader discreto; a dare solidità e sicurezza, nello spogliatoio come in partita.

Qualcuno, dopo l’endorsement di Francesco, gli aveva pronosticato un effetto boomerang, tra le ristrutturatissime mura di Trigoria.
Altri avevano rimarcato quanto il Capitano non gli avesse fatto propriamente un favore, riservandogli sonori complimenti in un contesto di così netta contrapposizione con la società.
Ma Totti non è uno sciocco (quante volte lo dovremo ripetere?): sa ciò che dice; quando e perché. Conosce il peso di una sua parola e di un suo silenzio.
E, in un’unica frase, ha tracciato un segno più profondo di quanto non avrebbe potuto fare in un anno da Direttore Tecnico.

Con Lorenzo si erano sentiti. Parlati. Capiti. E allora, mi piace pensare che Pellegrini abbia detto sì al lusinghiero quanto affilato passaggio che lo ha riguardato in conferenza, perché preferisce una strada in salita, per arrivare a casa, ma con la possibilità percorrerla con noi.

Telefonare a Totti significava assumere una posizione scomoda. Ma, insieme, fare una scelta di campo e di valore: popolare tra la gente, impopolare in società.
Lorenzo, quel giorno, ha scelto chi essere.
E nel momento in cui andrà a segare quella clausola fastidiosa – o a pomparla, col favore della società – getterà le basi per una possibile, lunga storia giallorossa.
Farlo proprio ora, in questo momento storico, ha il sapore di una meravigliosa dichiarazione. Scegliere di restare a Roma, oggi, sembra nuotare contro corrente. Dopo tanti no illustri, cessioni e defezioni, appare quasi una follia.
Ma le follie si fanno, nella vita. E le migliori, si fanno per amore.

Fonte : Corriere dello sport, in data 02/07/2019

Valeria Biotti trasmette , inoltre, sulle frequenze di rete sport 104.200

Dal lunedi al Sabato dalle 18 alle ore 20

img_20190702_1949461019116166158509138.jpg