VALERIA BIOTTI… La pancia del tifoso

  ” Il legionario Fonseca non può girare disarmato “img_20190516_1628317854951934372588045.jpg

“Arruolatevi, ci dicevano: girerete il mondo!”. Commentavano così, i soldati romani, dopo averle prese di santa ragione da un manipolo di strampalati Galli, in più di un episodio di Asterix.
Erano partiti, entusiasti e fieri, per ribadire l’inequivocabile supremazia romana; si erano infranti contro un piccolo villaggio dell’Armorica. A poco era valso disporsi “a triangolo, a quadrato, a cuori, a picche, a fiori!”: anche cambiando modulo, non c’era stata partita.
“Il Presidente mi è sembrato molto interessato alle mie idee”, ha dichiarato Paulo Fonseca, appena giunto nella Capitale. Pronto e motivato ad intraprendere la conquista dell’Europa. Magari non proprio “quella che conta”,in questa fase; ma, si sa, anche un piccolo lembo di terra può dimostrarsi determinante e strategico, all’interno di un disegno di espansione.
L’accostamento tra le due dichiarazioni, istintivo – non me ne voglia il neo allenatore giallorosso – è figlio del passato. Nessuna preclusione per partito preso. Eppure – maledettamente – le affermazioni del nuovo tecnico appaiono una citazione fin troppo letterale di altri prima di lui. Difficile non chiedersi, allora, perché le cose dovrebbero andare diversamente.
A tale domanda, potranno rispondere solo i fatti. Se tra le parole del CEO Fienga è spiccata per distacco “autocritica”, l’attesa, allora, è per il cambio di passo. Inutile sperare in risultati differenti, replicando le medesime strategie. Ma se la revisione degli errori passati deve generare esclusivamente il mancato rinnovo a De Rossi e il tentativo di un incarico di facciata a Totti, difficile immaginare miglioramenti a stretto giro.
Fonseca arriva come ennesimo uomo della provvidenza o come soldato a cui concedere almeno armi appropriate? L’Europa League è un palcoscenico meno illustre della collega Champions, ma altrettanto – se non più – impervio. Facciamo una cosa nuova, allora: diamo all’allenatore ciò che ha chiesto, prestiamo fede a quanto promesso. Perché non debba concludere come l’incredulo Obelix: “Sono pazzi, questi Romani”.

Fonte: Corriere dello Sport, in data 26.06.2019
Valeria Biotti trasmette, inoltre, sulle frequenze di rete sport 104.200
Dal Lunedì al Sabato dalle ore 18 alle ore 20

img_20190626_1453568365629175212493500.jpg

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.