Juve, assalto a Zaniolo. Scambio con Higuain che però gela la Roma

20190626_1046081585313830.png

Tutto bloccato fino a quando il centravanti argentino non discuterà con i bianconeri di un’eventuale buonuscita

Juve e Roma manovrano e studiano la fattibilità di una “trade” di dimensioni colossali finora mai messa in piedi negli affari del pallone italiano, scrive Mateo De Santis su La Stampa. Due giocatori in bianconero in cambio di tre giocatori in giallorosso, con relativi aggiustamenti di valutazioni e rispettive plusvalenze. I cinque giocatori sul tavolo dei discorsi tra le due società sono i giovani Nicolò Zaniolo e Luca Pellegrini da una parte e i più esperti Gonzalo Higuain, Mattia Perin e Leonardo Spinazzola dall’altra.
L’operazione, già complicata fisiologicamente di suo per le tante (forse troppe) parti in causa con conseguente stuolo di procuratori, agenti e intermediari coinvolti, al momento si è arenata sull’indisponibilità del “Pipita”, rientrato alla casa madre juventina dal tumultuoso anno in prestito tra Chelsea e Milan, ad accettare il trasloco alla Roma. La Roma, in pieno regime di abbassamento dei costi, non può e nemmeno vuole pareggiare l’attuale stipendio (7,5 milioni netti a stagione fino al 2021) al massimo potrebbe spingersi fino a 6 spalmandolo fino al 2024.
Altrimenti, in caso di un Higuain ancora convinto di non voler partecipare al “trade”, ci potrebbe essere anche una soluzione di riserva: la Roma, dopo aver vagliato anche Juan Cuadrado, si è timidamente informata su Mario Mandzukic, non più incedibile. Non è da escludere che le manovre possano allungarsi anche a luglio.

fonte     Matteo De Santis

img_20190614_0900503825029174595368629.jpg