Nel caos Roma, tra smentite e possibili cordate

20190606_1114211093593819.png

Dopo le dichiarazioni di Totti, Pallotta smentisce di voler vendere. Ma sotto traccia qualcuno si muove

La rumorosa uscita di Francesco Totti dall’universo Roma è diventata un caso di borsa quando, scrive Norberto Monassero su MF-Milano Finanaza, durante la conferenza fiume l’ex capitano e dirigente giallorosso ha fatto balenare l’ipotesi che il club capitolino possa presto passare di mano.

img_20190617_0711404273182141998858179.jpg

Uno scenario prontamente smentito prima da Pallotta e poi da Baldissoni. Ma Totti quando parla non lo fa mai per caso. In aprile MF- Milano Finanza, fu il primo a rivelare l’interesse dei fondi del Qatar per la Roma. Mentre nei giorni scors sono trapelate indiscrezioni su una possibile cordata guidata dal presidente del Coni Giovanni Malagò e di cui farebbero parte anche altri imprenditori. Si parla, per esempio, anche se l’indiscrezione non trova conferme, di Fabrizio Di Amato, presidente e maggior azionista di Maire Tecnimont (gruppo operante nel settore dell’industria energetica e manufatturiera) oltre che di fondi esteri, probabilmente di origine araba.

E in questo caso la pista riporta all’interesse del Qatar per il club giallorosso. Anche se il riemergere dello scandalo che ha coinvolto l’organizzazione dei Mondiali 2022 nel Paese del Golfo potrebbe pregiudicare o quantomeno rallentare un incremento degli investimenti qatarini nel calcio europeo al di là di quello nel Psg.

img_20190525_1028484264545600650233730.jpg