Petrachi, l’avvocato Di Cintio a FR: “Vi spiego perché manca l’ufficialità e cosa rischia la Roma”

20190530_0747402082942468.png

Il direttore sportivo salentino sta già operando per i giallorossi, ma l’avvocato esperto in diritto sportivo chiarisce: “Di sicuro c’è l’autorizzazione del Torino, che non può chiedere indennizzo ai capitolini”

Ieri sera si è alzato il sipario in maniera concreta su quello che sarà uno degli artefici principali del futuro della Roma. Gianluca Petrachi è sbarcato a Fiumicino insieme al CEO giallorosso Guido Fienga e all’agente FIFA Gabriele Giuffrida, di ritorno da Madrid per l’incontro con Paulo Fonseca. Il direttore sportivo salentino sta agendo nell’ombra, anche perché ufficialmente è ancora sotto contratto con il Torino e Urbano Cairo ha sempre glissato sull’argomento. Ma cosa rischia la Roma in questo caso? In tanti se lo sono chiesto e a rispondere agli interrogativi dei tifosi giallorossi – in esclusiva a Forzaroma.info– è stato l’avvocato Cesare Di Cintio, uno dei massimi esperti di diritto sportivo in Italia. “Sicuramente il Torino ha dato un’autorizzazione a poter svolgere attività lavorativa per la Roma, anche se posso fare solo congetture. Il club giallorosso in questo senso non rischierebbe nulla, anche perché dubito che Petrachi si faccia vedere alla luce del sole senza che ci sia stata un’autorizzazione e un accordo tra le parti”.

FONTE   FORZAROMA.INFO

img_20190426_1004524167903860040334793.jpg