La pancia del tifoso – “Il piano A e il piano… A” di Valeria Biotti

IMG_20190220_114852.jpg

“Piano B” lo dite a qualcun altro. A quelli nati prima e mai cresciuti, magari, ma non certo a chi oggi si sente raccontare di un progetto “Top”, come dicono a Roma nord, e che forse – al di là del conflitto di coscienza sul passato dell’allenatore – metterebbe d’accordo quasi tutti.

Un sogno, un’ipotesi, un progetto, una suggestione? Conte attualmente è tutto ciò, assieme. Come nel paradosso di Schrödinger: il gatto nella scatola infernale (non è dato sapere se maculato) è contemporaneamente sia vivo che morto. La cosa appare ugualmente sia improbabile che probabile. Il punto è che – oggi – Conte è improvvisamente possibile.

Ma se l’appunto mosso dal Presidente Pallotta all’ex ds Monchi è stato quello di non avere un’alternativa valida, è chiaro come si pretenda dall’attuale in pectore – in caso di necessità, rompere il vetro – anche un onorevole ripiego; che non porti a dimezzare ulteriormente gli abbonamenti e che racconti con uguale dignità la voglia di rilancio e di riscatto di una Società reduce da mesi difficili.

Si è lavorato sull’immagine: con la nuova sede all’Eur, con una comunicazione più aggressiva sui Media e sui Social. Si combatte la battaglia per Tor di Valle, si è ricevuta una pacca sulla spalla di approvazione dall’Uefa sul fair play. Ora manca un passaggio: quello dei risultati sportivi. Che dovrebbero rappresentare il core business di una Società di Calcio, attorno ai quali cementare il sostegno di vecchi e nuovi tifosi. Bacino di utenza e di consumo – sarebbe sciocco negarlo – ma anche onda d’amore e dodicesimo uomo per chi ancora sente che la Roma sia una fede e, magari, anche per chi scende in campo.

Che sia per appuntarsi una medaglia sul petto di cui vantarsi ai tavoli d’affari o per cedere – domani o tra vent’anni – una realtà sana e forte, ora c’è da renderla vincente. Non basta evitare i 7-1 o tuffarsi in una fontana a seguito di un exploit da outsider. E’ il momento di vincere qualcosa.

Troppo comodo e, insieme, rischioso, però, delegare ogni responsabilità al futuro allenatore. Troppo poco convincente chiedere a  lui di compensare con idee e carisma i limiti di una rosa non all’altezza. Se di salto si deve parlare, che non sia troppo nel buio. Progressivo, magari; ma anche incisivo in tempi brevi: ambizioso. Perché Roma non è una piazza capricciosa, ma nata con la consapevolezza della chiamata ad essere grande.

E che grande, allora, sia il progetto – maledetto termine abusato – al di là di chi lo guiderà. Poi, certo, che a reggere il timone sia un uomo all’altezza. Che non arrivi per fare il salto di categoria con la Roma, ma che la conduca in un terreno che conosce già, grazie alla dimestichezza maturata masticando cibo in quel circolo delle migliori.

Che al tifoso – di Roma sud, per par condicio – faccia esclamare “daje” e rinnovare l’abbonamento. Che ci faccia essere orgogliosi di competere davvero fino all’ultimo per qualcosa di importante.

Al di là dei suddetti scrupoli di coscienza, è importante che sia Conte – apparente piano A – o un altro più o meno a livello, insomma. Ma nessun piano B, nessun piano basso. Per continuare ad associare certe lettere nel modo corretto. E per poter costruire, finalmente, quello “stile Roma” che ci contraddistingua, con identità e continuità, nelle zone del mondo e del Calcio che ci competono.

Fonte: Corriere dello Sport, in data 30.04.2019

Valeria Biotti trasmette, inoltre, sulle frequenze  di rete sport 104.200

Dal Lunedì al Sabato dalle ore 18 alle ore 20

img_20190418_0742129099684729736277069.jpg

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.