Ranieri: «Qua la mano Roma, ora sei davvero guarita»

– Uno spogliatoio destabi­lizzato per le cessioni di pilastri come Alisson, Nainggolan e Strootman. Una squadra con pochissima fidu­cia in se stessa, da ricostruire partendo dalle basi e quindi dalla difesa. Ci ha messo poco, Claudio Ranieri, a capire cosa non andasse nella Roma e ha lavorato su due fronti: nello spogliatoio, cercando di rimet­tere insieme il gruppo, e in campo, dando ai calciatori un assetto più compatto. […]

«Sono andati via giocatori importanti e quando questo succede quelli che restano non sono contenti», con­ferma Ranieri. «C’è stato un po’ di disappunto interiore e i nuo­vi non sono stati molto aiutati, visto che i vecchi stavano ancora pensando ancora a quelli dell’anno precedente, come ad esempio Strootman, che aveva detto di voler restare. Sono co­se che nello spogliatoio pesa­no, adesso stanno riprendendo consapevolezza». E con questa consapevolezza la Roma sogna la Champions: «Dobbiamo es­sere uniti per agguantare qual­cosa di grande. […] Testa bassa e pedalare, per non avere rimpianti». […]

FONTE    GAZZETTA DELLO SPORT 

IMG_20190308_104447.jpg