Il magico cerchietto di Patrik spalanca il sorriso di Claudio

20190307_131114496889593.png

Il ceco, forse il più atteso della serata, realizza il gol decisivo

Per trovare una chiave d’accesso all’interno del gruppo Ranieri alla vigilia aveva scelto quella del sentimento. Richiamando un’infinità di volte il concetto di rispetto per noi tifosi, con quel noi sottolineato con enfasi e pure vecchio mestiere, scrive Mimmo Ferretti su Il Messaggero.

20190311_150041160052950.jpg

Una Roma strutturalmente assai poco ranieriana, e inedita come mai per via di squalifiche e infortuni. Primo tempo con due gol all’attivo (e un autogollonzo al passivo) per certificare un impatto molto preoccupato ma redditizio alla partita.

Inutile parlare troppo di tattica, perché non si ha la certezza che quello che di positivo si è visto nel primo tempo sia stato frutto al cento per cento del lavoro svolto in due allenamenti e mezzo con il nuovo allenatore. Da apprezzare, comunque, l’atteggiamento propositivo della squadra, brava a mettere in campo qualità più mentali che tecnico-tattiche.

Un gran bel gol alla El Shaarawy di El Shaarawy poi il colpo di testa vincente di Schick, nonostante un pittoresco, forse scaramantico – ma a conti fatti magico – cerchietto rosso tra i capelli. Era, il ceco, forse il più atteso della serata, e la rete del nuovo vantaggio – diventata alla fine decisiva – sta lì a regalargli buoni giudizi. Anche se nella ripresa, con la Roma in sofferenza, si è visto di meno in avanti e molto di più a dare una mano all’intero gruppo. Questo perché la Roma, ordinata su due linee (uscito Zaniolo, ecco il 4-4-2), ha peccato via via di intensità; ha arato poco il campo, per dirla alla Ranieri.

Servivano tre punti, al di là dell’esordio di Ranieri, e tre punti sono arrivati. Vale la pena prenderli e metterli da parte, senza fare troppo gli schizzinosi. Per tutto il resto, e il tutto non è assolutamente poco, occorrerà ancora tempo, tanto tempo. E un po’ di uomini in più.

FONTE    Mimmo Ferretti

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.