Testaccio fa già festa e riabbraccia Ranieri: “È romano de core, solo lui può salvarci”…detto” er fettina”

20190307_131114496889593.png

Oreste Licari, presidente del Roma Club: “Conosce i segreti ed è apprezzato da calciatori come De Rossi”

A Trigoria non c’è nessun tifoso giallorosso ad attenderlo, ma il ritorno di Claudio Ranieri sulla panchina della Roma non lascia indifferenti quanti lo hanno visto crescere tra le vie di Testaccio.

IMG_20190303_150133.jpg

“Er Fettina”, così come veniva chiamato l’allenatore quando frequentava la macelleria dei genitori nello storico rione romano, oggi ha casa ai Parioli, ma per tutti resta un “testaccino doc”. Oreste Licari, il presidente del Roma Club Testaccio, fondato nel 1969, è fiducioso, d’altronde fu proprio Ranieri, assieme a Rosella Sensi, a inaugurare la nuova sede in via Ghiberti nel 2010, durante la sua prima esperienza sulla panchina giallorossa. “Lui conosce i segreti di Trigoria, è apprezzato già da alcuni calciatori come De Rossi – spiega il presidente – e rispetto al passato ha imparato a vincere”. Adesso la speranza è che il miracolo sportivo possa ripetersi, non per quest’anno però perché oramai l’unico obiettivo stagionale rimasto è la qualificazione in Champions League.