Col Bologna riecco Olsen e Perotti. Under punta almeno la panchina

photo_1539625222826_1-1455269604.jpg

 – Dopo la vittoria in Champions League contro il Porto, la Roma sarà nuovamente di scena all’Olimpico, nel monday night che la vedrà affrontare il Bologna. L’andata è una faccenda da dimenticare per la banda guidata da Di Francesco, che nel ko subito al Dall’Ara ha sfiorato l’esonero. Nelgran ballo degli acciaccati il tecnico abruzzese si inventerà l’ennesima formazione rimaneggiata ma, fortunatamente, ci sono anche buone notizie. Se Karsdorp e Schick rimangono ai box, riecco spuntare Olsen,Under e Perotti.

Per il portierone svedese è stata cosa da poco, avendo dovuto abbandonare i pali solo in due gare, controChievo e Porto, dove il vice Mirante – seppur poco impegnato in entrambi i match – non ha fatto rimpiangere il numero 1 giallorosso.

Diversa la situazione dei due attaccanti, fuori entrambi da circa un mese. Lo stop per Perotti è arrivato il 14 gennaio, subito prima della partita di Coppa Italia con l’Entella, per un trauma al polpaccio riscontrato durante il riscaldamento pre-partita. L’argentino, però, ha fatto i compiti a casa durante la settimana: da giovedì si allena regolarmente col gruppo (partitelle finali comprese) e ieri ha svolto un lavoro di potenziamento in palestra insieme a De Rossi. Il Monito figurerà sicuramente nella lista dei convocati di Di Francesco.  

La presenza ancora incerta è quella di Cengiz Under. Il turco, costretto a uscire durante le prima battute diRoma-Torino dello scorso 19 gennaio, prosegue il lavoro individuale in allenamento dando però segnali positivi.Provino decisivo nel pomeriggio di oggi, durante la rifinitura, per cercare di prenotare un posto almeno in panchina.

fonte   – ILARIA PROIETTI 

screenshot_2018-04-17-10-00-53_12043693845.jpg