‘RADIO PENSIERI’, GALOPEIRA: “Zaniolo ha fatto solo 7 partite, sbagliato pretendere il rinnovo”

photo_1539625222826_1-1455269604.jpg

Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche romane

Quello delle radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo. Ecco le opinioni dei protagonisti delle emittenti radiofoniche.

Ubaldo Righetti (Teleradiostereo 92,7): “Mi è piaciuta tanto la reazione dei giocatori dopo il 2-2, con Lorenzo Pellegrini davanti a tutti a non voler accettare quella situazione. Zaniolo ha saputo gestire le provocazioni di Rincon, che era stato messo a uomo da Mazzarri”.

Riccardo ‘Galopeira’ Angelini (Teleradiostereo 92,7): La partita col Torino ha dimostrato che c’è ancora tanto da lavorare. La Roma rischia tanto in difesa. Mi piace vedere un centrocampo così, dinamico e voglioso. Karsdorp ha difficoltà a leggere alcune situazioni difensive, ma c’è tutto il tempo per rimediare. Zaniolo è una sorta di fenomeno, ma ha fatto solo 7 partite. Non bisogna pressare per blindarlo, lui ha un contratto di 5 anni”.

Roberto Renga (Radio Radio Mattino – 104,5): “Se la Roma vuole Mancini deve prenderlo subito. E’ destinato a crescere molto. Zaniolo e Ruiz le sorprese di questo campionato”

Furio Focolari (Radio Radio Mattino – 104,5): “Di Francesco ha avuto capacità e coraggio di cambiare, a differenza di Inzaghi che è indifendibile”.

Ilario Di Giovambattista (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma magari perde anche le partite, ma con quei giovani ai suoi tifosi dà delle scariche di adrenalina. Gioca all’attacco, Di Francesco in mediana mette Cristante e Pellegrini che sono due centrocampisti offensivi”.

Franco Melli (Radio Radio Mattino – 104,5): “In un gruppo di squadre difettate, la Roma è quella che ha meno problemi e per questo viene fuori. Da quando Totti è intervenuto i giallorossi sono più rispettati dagli arbitri”.

Roberto Pruzzo (Radio Radio Mattino – 104,5): “L’Atalanta non è più una sorpresa ma è una certezza del campionato, la Roma nel prossimo turno deve stare attenta, sarà un test della verità. Tra i giallorossi Dzeko e Olsen li ho visti maluccio. La Roma ha tanti giovani bravi e se li fai giocare insieme alla fine trovi la quadra ”.

Nando Orsi (Radio Radio Mattino – 104,5): “La Roma è venuta su grazie anche ai tanti errori e capitomboli delle sue dirette concorrenti per la Champions, ma attenzione: per me si gioca ancora per il terzo posto, perché l’Inter di Spalletti sta deludendo. Sabato c’era un rigore su Belotti. Dzeko? Secondo me soffre la velocità dei suoi compagni di reparto. Di Francesco deve lavorare molto sulle amnesie della difesa”.

Mario Mattioli (Radio Radio Mattina . 104,5): “Il rigore su Belotti era netto, ma all’Olimpico i rigori contro la Roma non li fischiano mai”

FONTE   FORZAROMA.INFO

IMG_20190110_105019.jpg