Boniek: “Chi vuole fare il tempo effettivo è un malato di mente. La Roma ha giocato bene, una delle sue migliori partite” –

screenshot_2018-10-27-19-01-54_12010533109.jpg

 

Zibi Boniek, presidente della federcalcio polacca, è stato intervistato da TeleRadioStereo 92.7 durante la trasmissione La Signora in Giallorosso ed ha parlato anche dell’utilizzo del VAR. Queste le sue parole:

screenshot_2018-08-29-11-55-24_1-826812066.jpg

Hai visto la Roma?
Sinceramente, avevo due o tre televisori a casa perché c’erano tante partite da vedere, con alcuni giocatori polacchi. Non ho visto 90′ ma gli episodi, ho visto anche il rigore.

Approvi il VAR…
Togli tutti gli errori grossi e clamorosi. Questo è evidente.

Qual è la gestione?
La gente non vuole capire un po’ di cose e non vuole educarsi. Nel calcio ci sono delle problematiche che alla fine è nascondersi dietro ad esse. Il VAR interviene se l’arbitro fa un errore clamoroso, al 100%. Lo sapete, tra la Fiorentina e la Roma tifo la Roma, non sono come Batistuta, mi dispiaceva per questo rigore. Il VAR dovrebbe essere utilizzato senza il fermo immagine, dovrebbero rivedere da varie angolazioni senza fermare l’immagine che inganna molto. L’arbitro ha fischiato il rigore, il VAR che cosa doveva dire in questo caso? Qui non può intervenire. Se è dubbio non ti corregge. Banti ha fischiato perché credeva fosse rigore. Per nessuno era dubbio quando l’ha fischiato, diventa dubbio quando hai rivisto le immagini. Su un calcio d’angolo che c’è o non c’è il VAR non può intervenire.

Se c’è un fallo da espulsione il VAR interviene…
Se c’è il rosso si. Fa parte del gioco del calcio, sbagliano gli arbitri, i giocatori. Stiamo parlando di una cosa che alla fine era importante, ma non parliamo della Roma. Un vincente trova sempre una strada per il successo, il perdente trova sempre una scusa per giustificare la sconfitta. E’ successo anche a favore della Roma qualche volta, è così. Nel calcio di oggi chi perde ha una scusa, chi vince non ha mai detto niente. È sempre stato così.

Cos’è che non va nella Roma?
Se Dzeko ha la giornata dove è più concentrato si vince 3-1. La Roma ha giocato bene, una delle sue migliori partite. La palla, sul rigore, ce l’avevamo noi e l’abbiamo persa in maniera clamorosa, il calcio è anche fatto da episodi. Miglior partita fuori casa dell’anno e hai pareggiato una partita che potevi tranquillamente vincere, quello dispiace. Fare polemica è sempre per coprire qualcosa. Al di là del protocollo VAR si poteva rivedere l’azione. Se parli con quelli di Firenze, secondo te il rigore c’era o no?

L’arbitro può chiedere di andare a vedere l’azione a prescindere da quello che dice il VAR?
Non è ingegneria atomica, se l’arbitro fischia un rigore e ha dei dubbi può fare il segno del VAR per rivedere se ha preso una decisione giusta. In Polonia abbiamo una legge, finché il VAR dice che non è gol non si va a centrocampo. Il calcio di oggi è un calcio diverso. Nel calcio di rigore 20-25% non vengono segnati, si sta pensando di cambiare il calcio di rigore come se fosse la fine, non c’è ribattuta, o si segna o si para o si para mandando in angolo. Parlando con alcuni ho chiesto “Perché c’è ancora il calcio a due?”, è una cosa antica, se fallo è fallo. Se c’è fuorigioco perché non puoi tirare? Succederà una cosa ora, se tiri da 20 metri e l’arbitro sta a 15 metri dalla porta e tu calci prendendo l’arbitro con la palla che va in rete ora è gol, ma deve essere scodellamento della palla.

Rispetto a Napoli hai visto una Roma migliore?
Si, ma bisogna vedere anche la forza dell’avversario. Il Napoli palleggia e gioca la palla, la Fiorentina verticalizza molto, sfrutta la velocità di Chiesa. Le partite sono diverse. La Roma deve stare attenta, deve recuperare il gap il prima possibile. Ricordiamoci che non andare in Champions League sarebbe una cosa per il bilancio clamorosa.

Su Football Leakes…
Ci sta la politica in mezzo, ci sono cose strane. Non tira una buonissima aria tra la FIFA e il calcio europeo. Non vorrei entrare nel merito. Se non ha punito squadre forti e si squadre deboli qualcosa non va. Nessuno mi ha detto niente e a dicembre chiederò di vedere in maniera più chiara questa cosa.

Si è dimesso Van Basten da Chief Officer for Technical Development per la FIFA, che cosa non è andato?
La FIFA voleva fare un campionato mondiale per i club ogni 4 anni, aveva anche una copertura economica fortissima. Così rinunciava anche alla Coppa Intercontinentale e alla Confederations Cup, sembra che non è stata accolta bene questa proposta. Poteva essere una buona cosa. Chi vuole fare il tempo effettivo è un malato di mente, non è più gioco del calcio. Va palla fuori e puoi fare quello che vuoi tanto il tempo è fermo. Bisogna fare un’altra cosa, abbiamo gli strumenti per misurare dove si è perso effettivamente il tempo e dai i minuti di recupero.

FONTE  PAGINE ROMANISTE

screenshot_2018-11-04-12-14-33_1472023187.jpg

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: