Dzeko furioso con De Sanctis per… l’erba del campo

photo_1539846846520_1_1-406751365.jpg

Il bosniaco nervosissimo nei momenti dell’espulsione di Milinkovic-Savic: frasi irripetibili e una bottiglietta lanciata lontano

Nel pomeriggio flop della Roma contro la Spal, un capitolo a parte se l’è preso Edin Dzeko: il bosniaco ha mancato due grandi occasioni da gol, che hanno fatto riaffiorare più di un mugugno dagli spalti. Ma c’è anche un altro dettaglio che non è sfuggito a chi era a bordocampo: durante le fasi concitate dell’espulsione di Milinkovic-Savic, il bosniaco è apparso nervosissimo: frasi irripetibili e una bottiglietta d’acqua lanciata lontano dopo una discussione con Morgan De Sanctis. Nervi a fior di pelle che all’inizio sembravano dovuti ad un diverbio con il team manager, che si stava occupando dell’entrata in campo di Pastore. In realtà – come fa sapere la Roma, che non ha apprezzato lo sfogo – Dzeko ce l’aveva un po’ con tutti e il motivo era l’erba del campo, secondo lui troppo alta e innaffiata male. Pochi minuti prima anche Petagna aveva posto lo stesso problema.
Non avrà aiutato sicuramente il momento ‘no’ della Roma: seppur non direttamente a Di Francesco, chi era seduto sulla panchina aveva attribuito il nervosismo di Dzeko alla confusione in campo, con i giallorossi che non si riuscivano a rendere pericolosi.