Samp, Defrel: “A Roma leggevo cose brutte su di me, ora vi faccio vedere chi sono”

photo_1539846846520_1_1-406751365.jpg

L’attaccante ex giallorosso: “In genere sono timido e calmo, ma questa è stata una spinta in più per fare bene”

A Roma ha deluso, tanto da lasciare la capitale dopo una sola stagione. Ma alla Sampdoria Gregoire Defrel è partito con una marcia completamente diversa: cinque gol (con due doppiette) in otto giornate. Basta pensare che con la maglia giallorossa lo score recita un gol (su rigore contro il Benevento a risultato acquisito) in venti presenze. Il francese è stato intervistato da “La Gazzetta dello Sport” e si è soffermato anche sulla sua esperienza romana. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni.

A Genova c’era chi dubitava che potesse far meglio di Zapata.
Ho subito sentito parlare molto di lui, tra l’altro un ottimo attaccante, così come era successo a Sassuolo con Zaza, ma io non faccio caso ai confronti: al mio arrivo pensavo soprattutto a tornare al massimo fisicamente. Stavolta, poi, avevo qualcosa in più».

Cosa?
L’anno scorso, a Roma, sono andato male. Leggevo cose brutte su di me, come accade spesso nel calcio. Io di solito sono timido, calmo, ma stavolta ho pensato: vi faccio vedere chi sono. Una bella spinta in più.

FONTE     “La Gazzetta dello Sport”

screenshot_2018-10-20-09-47-43_1465907800.jpg

 

 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...