Caos Herrera, il Porto chiude al rinnovo. La moglie attacca il club, l’agente: “Presidente grossolano”

Screenshot_2018-08-21-18-43-02_1

In Portogallo arrivano critiche al presidente dei lusitani per non aver sottolineato che i sei milioni di euro chiesti dal giocatore sarebbero stati lordi. Gabriel Moraes: “I dirigenti hanno rifiutato un’offerta di 25 milioni del Lione, volevano l’intera clausola rescissoria”

screenshot_2018-09-30-12-03-05_1-1978184719.jpg

Hector Herrera è un vero e proprio caso in Portogallo. Il centrocampista messicano – seguito con grande attenzione dalla Roma –  in scadenza dicontratto è sempre più lontano dal Porto e a gennaio il giocatore potrà firmare per un altro club. Il mancato accordo tra le parti è dovuto alle richieste del giocatore: “Herrera vuole sei milioni a stagione”, ha dichiarato il presidente del Porto Pinto da Costa nel corso della presentazione della relazione annuale del club lusitano. “Noi deteniamo una parte del suo cartellino, ma avremmo dovuto pagare interamente il rinnovo del contratto, così come avremmo dovuto cedere una parte del ricavato in caso di cessione, la scorsa estate”.

LA MOGLIE DI HERRERA In Portogallo arrivano critiche al presidente del Porto per non aver sottolineato che i sei milioni di eurochiesti da Herrera erano lordi, che tassati sarebbero diventati tre. Anche la moglie del centrocampista messicano non ha digerito le dichiarazioni del patron del club portoghese, colpevole secondo Shantal Mayo di aver provato a screditare pubblicamente il marito. O almeno è la ricostruzione dei mediamessicani, che sono riusciti a catturare qualche ora dopo le dichiarazioni di Pinto un post sul proprio account Istagram: “Mentre cercano di distruggere il vostro nome in pubblico, Dio vi onorerà in privato”.

L’AGENTE – Altre dichiarazioni arrivano dall’agente di Hector Herrera, che conferma la richiesta del suo assistito: “Questo è il contratto più importante della sua vita”, ha dichiarato Gabriel Moraes a O Jogo. “Tutti nel club sanno che Hector è un grande professionista che non ha mai creato problemi e che ha sempre dedicato anima e corpo al Porto, anche nei momenti più difficili. Alla fine della scorsa stagione ho parlato con i dirigenti del Porto, ai quali ho chiesto un rinnovo di contratto di livello europeo. I sei milioni dichiarati dal presidente? Ha parlato in modo grossolano”. Gabriel Moraes ha poi svelato un retroscena di mercato: “Questa estate ho portato al club un’offerta del Lione di venticinque milioni di euro per Herrera. I dirigenti lusitani hanno rifiutato l’offerta, chiedendo quaranta milioni, quanto il valore quindi della clausola rescissoria. Una richiesta troppo alta per un giocatore in scadenza di contratto”.

ROMA E INTER – La vicenda di Herrera è seguita con grande attenzione dai vari club europei. Arsenal in Premier League, ma soprattutto Roma e Inter in Serie A. I due club italiani sono pronti a soddisfare le richieste del giocatore, che a gennaio potrà decidere la sua destinazione. La Roma aveva già avuto contatticon l’entourage del messicano anche la scorsa estate, tornerà all’assalto per provare a strappare il sì del giocatore prima della scadenza del contratto.

FONTE       Jacopo Aliprandi,