Segnali di fumo(geni). Da cialtroni a fenomeni in sette giorni

Screenshot_2018-08-21-18-43-02_1

“Perché fino a due settimane fa era tutto da buttare, tutti da licenziare, tutto da rifare. Pallotta di qua, Monchi di là. E adesso invece tutto perfetto vero? Neanche per niente, ci sarebbero diverse cose da migliorare, in campo come in società”

Non male questa Roma comprata dagli sceicchi per volontà di popolo dopo Bologna. Bravi questi sceicchi a mandare via subito l’allenatore sostituendolo con Conte. Finalmente una proprietà con i soldi ed un vero allenatore. “Finalmente la nostra (vostra) Roma!“.

photo_1537855590231_1573029949.jpg

E Monchi? Monchi non serve, che ci fai con Monchi quando c’hai i soldi? Mica devi far quadrare i bilanci cercando le plusvalenze (ah, le plusvalenze…) quando c’hai gli sceicchi… Ma quindi Pallotta ha venduto? Maddechè, a Roma decide la piazza, decidono le radio, mica la legge della domanda e dell’offerta. Aò ma che stai a dì? Ma che ti sei impazzito? Io non sono pazzo, i pazzi sono altri. Perché fino a due settimane fa era tutto da buttare, tutti da licenziare, tutto da rifare. Pallotta di qua, Monchi di là. E adesso invece tutto perfetto vero? Neanche per niente, ci sarebbero diverse cose da migliorare, in campo come in società.

screenshot_2018-08-29-11-55-24_1-826812066.jpg

La Roma di due settimane fa con l’Empoli avrebbe perso e non avrebbe mai passeggiato col Viktoria Plzen. Pensate un po’, la proprietà è la stessa, Monchi e l’allenatore stanno ancora al po-sto loro, Alisson, Strootman e Naingolaan pure… Pensate un po’… E’ evidente che le cose non andassero bene, non ci vuole uno scienziato a capirlo. Ma c’era bisogno di alzare tutto quel polverone mettendo alla sbarra chiunque? No, non ce n’era bisogno e probabilmente non ha aiutato. Società, allenatore e giocatori hanno fatto quadrato ed hanno provato a trovare delle soluzioni. Al momento sembrerebbero aver trovato la quadra. Quello che voglio dire è che sono dei professionisti, magari non i migliori al mondo, ma sicuramente più preparati di me, di te che leggi (si, si, pure di te) e dei giudici di twitter o delle #radioromane. Questo non vuol dire non poter criticare ci mancherebbe, ma si dovrebbe evitare il massimalismo e, sopratutto, si dovrebbe evitare di pensare di saperne di più di chi fa quel lavoro. Non può essere sempre o tutto giallo o tutto rosso. Siamo giallorossi no? Avanti cosi, siamo ancora all’inizio. Forza Roma, più di ieri, meno di domani.

FONTE   FORZAROMA.INFO