Torino, Cairo: “Contro la Roma manca un rigore. Voglio la Var a chiamata”

Screenshot_2018-08-21-18-43-02_1

 

Il presidente del club granata: “Abbiamo dodici punti, siamo a tre lunghezze dalla zona Champions ma in 4 partite su 8 ci hanno fatto arrabbiare

screenshot_2018-08-21-22-38-27_1755704602.jpg

Ospite nella trasmissione radiofonica Radio anch’io sport, in onda questa mattina su Rai Radio 1, il presidente del Torino Urbano Cairo è tornato sui presunti torti arbitrali subiti dalla propria squadra, tra i quali il rigore non fischiato a Iago Falque durante la gara contro la Roma: “Abbiamo dodici punti, siamo a tre lunghezze dalla zona Champions ma in 4 partite su 8 ci hanno fatto arrabbiare, dal rigore non dato a Iago Falque contro la Roma al clamoroso gol annullato a Berenguer per un fuorigioco che non c’era, fino all’espulsione non data a Koulibaly. E venerdì è stato dato un gol al Frosinone che non c’era per un fallo sul portiere. Con quei 3 punti saremmo assieme alla Lazio“.

Sull’utilizzo della Var: “Dovremmo estenderne l’uso, consentendo come nella pallavolo di poterla chiamare da parte degli allenatori e dei capitani almeno una volta a partita. Se la var c’è, almeno utilizziamola. Se dopo un anno siamo ancora qui, con l’arbitro che decide di non utilizzare la Var che può aiutare… Il fatto di non voler andare a vedere le immagini mi sembra incredibile“.

FONTE     Radio anch’io sport