“Verso di me?”. “Sì, verso di te”. Ecco i segreti del dialogo tra Dzeko e Kolarov che ha steso la Lazio

photo_1537855590231_1573029949.jpg

Il bosniaco ha chiesto al suo amico serbo, nella loro lingua, in che direzione volesse tirare. E si è spostato di conseguenza

photo_1535092393147_1713929054.jpg

Che tra Dzeko e Kolarov il legame fuori dal campo fosse fortissimo si sapeva. Sabato contro la Lazio c’è stata la prova che tra i due il legame è indissolubileanche in campo. E questo legame è stato fondamentale per portare a casa il derby. Quando Kolarov, infatti, stava per battere la punizione del 2-1, in croato Dzeko gli ha chiesto: “Batti verso di me?”. E Aleksandar ha risposto: “Sì, verso di te”.

A quel punto Edin ha annuito e ha replicato: “Ok, capito tutto”. E quindi quando Kolarov ha calciato si è spostato quel tanto che bastava per far passare il pallone e farlo vedere all’ultimo al portiere della Lazio. Nessuno ha capito il loro dialogo, tranne Marusic, Lulic e Milinkovic, che però nulla hanno potuto davanti alla punizione perfetta di Kolarov

screenshot_2018-03-18-20-44-12_11031016991.jpg