Monchi come Sabatini: il ds verso le dimissioni se Di Francesco viene esonerato

photo_1537855590231_1573029949.jpg

La posizione del tecnico sulla panchina della Roma è in bilico, e, per frenare voglie di cambiamento di Pallotta e Baldini, lo spagnolo avrebbe minacciato l’addio. Proprio come fece l’ex ds con Garcia

screenshot_2018-08-29-11-55-24_1-826812066.jpg

Monchi fa muro. Dopo la sconfitta di Bologna e l’avvio stentato, la posizione di Di Francesco sulla panchina della Roma è più in bilico che mai, con James Pallotta e Franco Baldini che starebbero già pensando a un possibile sostituto. Il direttore sportivo, però, non ci sta: secondo quanto riporta l’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport“, pare che Monchi abbia minacciato le dimissioni qualora da Boston si volesse esonerare il tecnico abruzzese. Una scelta che in giallorosso sembra come un déjà vu.

IL PRECEDENTE – Torniamo indietro di quasi 3 anni, al 20 dicembre del 2015. Pochi giorni prima la Roma di Rudi Garcia viene eliminata in Coppa Italia dallo Spezia, squadra di Serie C. In quei giorni si chiedeva la testa del tecnico francese, poi esonerato dalla società un mese più tardi, il 13 gennaio. Il 20 dicembre 2015 all’Olimpico si gioca Roma-Genoa, finita 2-0 in favore dei giallorossi. Uscendo dallo stadio, il d.s. Walter Sabatini dichiara: “Godetevi questa vittoria, non cercate sempre gli schizzi di sangue che oggi non ci saranno. Un po’ di sangue ci sarà, ma non sarà quello del mister”. Un mese dopo arriva l’esonero di Garcia, qualche mese più tardi le dimissioni di Sabatini, che aveva legato il suo futuro a quello del francese. “Se affonda Garcia, affondiamo tutti“. Un déjà vu, appunto.

FONTE  GDS

screenshot_2018-07-25-08-03-59_1_1445655193.jpg