Roma inguardabile

photo_1535092393147_1713929054.jpg

 – Dalla voglia di affrontare il Liverpool alla paura di imbarcarsi per Madrid. La Roma è diventata così brutta da far tremare i propri tifosi che ieri hanno assistito alla rimonta del Chievo da 2-0 a 2-2 con brivido finale di Giaccherini sul quale Olsen è stato (finalmente) reattivo. I giallorossi, inguardabili pure contro Atalanta e Milan, avevano iniziato discretamente bene portandosi sul doppio vantaggio grazie ad El Shaarawy e Cristante. Niente di trascendentale, e la sensazione di una squadra ancora mal assemblata nonostante il 4-3-3iniziale. Qualche scricchiolio è arrivato ad inizio ripresa quando Birsa ha accorciato le distanze, poi è entrato in scena Di Francesco. E non in senso positivo. Il tecnico ha fatto gli esperimenti per la sfida di mercoledì in Champions contro il Real ignorando una classifica di serie A da mani nei capelli: dentro De Rossi a far coppia con Nzonzi nel 4-2-3-1, fuori pure Under e Florenzi. È arrivato il pari (su errore di Kolarov) e per poco non finiva peggio.

https://www.dormiresoluzioni.com/wp/
photo_1536681981237_1325167067.jpg

I timidi applausi di un Olimpico freddino si sono trasformati in fischi e cori contro Pallotta. Il presidente reo – insieme al ds Monchi ribattezzato il cassiere di Siviglia – di aver smantellato la squadra che l’anno scorso arrivò in semifinale di Champions. Ma le critiche non hanno risparmiato nemmeno Di Francesco. Sui social in tanti chiedono Antonio Conte. La panchina di Eusebio non è ancora in pericolo come dimostrano le parole di Monchi nel prepartita («Abbiamo un allenatore bravissimo, sono al suo fianco»), ma da qui al derby sarà un esame continuo. Il tecnico se l’è presa un po’ con tutti tranne che con se stesso: «Sono il primo a essere incazzato, non è vero che siamo a terra fisicamente. Guardiamo i dati assieme? Domani li vediamo (in realtà la Roma è 18ª in A per km percorsi, ndr). Prendiamo gol con troppa facilità, non difendiamo da squadra. Io chiedo sempre di andare a chiudere le partite. Cerco sempre di alzare l’attenzione, di dare delle direttive dalla panchina».
Sul Real: «Questi risultati possono un po’ ledere la nostra sicurezza. Dobbiamo partire da un’ottima fase difensiva per fare una grande fase offensiva». A rovinare ancora di più la domenica dei tifosi romanisti ci si è messa pure Dazn. Gli ultimi minuti di partita per molti sono stati un calvario tra buffering e linee interrotte. E al 30′ – durante il cooling break – la trasmissione è andata in down per circa 30 secondi scatenando i commenti ironici. «Almeno fateci vedere la Leotta», l’urlo disperato di un tifoso.

FONTE    LEGGO – BALZANI