Monchi: “Vendere non è un male, voglio una Roma stabile”. DiFra, compleanno e bivio

 

screenshot_2018-07-25-08-03-59_1_1445655193.jpg
Il ds giallorosso: “L’obiettivo è portare la squadra al top con un modello economicamente sostenibile”. I nazionali debuttano nella Nations League, i dirigenti si regalano un weekend di svago

Con la sosta per le nazionali in pieno corso, in casa Roma c’è spazio anche per tracciare i primi bilanci. I nuovi arrivati non hanno ancora convinto, ma Monchi non indietreggia e continua a credere nel progetto giallorosso: “Ho sentito il bisogno di provare nuove sensazioni e la Roma era il club che mi poteva offrire di essere me stesso e dopo 16 mesi posso dire che è stata la scelta giusta. Pallotta è il capo, ma io posso lavorare in autonomia – ha raccontato il ds spagnolo in una lunga intervista –. Assumere e esonerare gli allenatori è una mia competenza perché dalle decisioni dell’allenatore dipende il progetto sportivo”. L’ex Siviglia continua: “Qui è diverso prima di tutto per l’attenzione dei media. Il mio più grande obiettivo è portare la Roma più vicino possibile al top, costruendo un modello economico sostenibile e stabile che ci permetta di decidere chi vendere e quando vendere. Siamo sulla buona strada, ma non significa che non venderemo nel futuro perché vendere non è un male, ma è una cosa normale se poi investi in strutture, allenatori e giocatori che fanno crescere il club”.

photo_1535092393147_1713929054.jpg
BDAY – Giornata speciale per Eusebio Di Francesco, che oggi ha vissuto il suo secondo compleanno da allenatore della Roma. Il tecnico giallorosso ha spento 49 candeline, tra gli auguri della società e quelli speciali dell’Uefa, ma il momento non è dei più semplici. I tifosi e non solo gli chiedono di rianimare una squadra che in alcuni frangenti è sembrata penalizzata da alcuni dei suoi uomini simbolo. Di Francesco ha quindi una missione ben precisa: fare ricorso a tutta la sua resilienza, sviluppata in tanti momenti nei suoi anni a Sassuolo oltre che nella scorsa stagione romanista.
NAZIONALI – L’obiettivo è ora quello di rialzarsi in fretta, già a partire dal match di domenica all’Olimpico contro il Chievo Verona, oggi vittorioso 3-0 in amichevole con la Triestina. Intanto molti dei giallorossi sono impegnati con le rispettive nazionali: oggi è toccato a Edin Dzeko (3 punti e 1 assist per il bomber giallorosso) e Kostas Manolas scendere in campo nel debutto in Nations League. Alla Turchia di Cengiz Under non è andata bene ieri sera: “Non abbiamo giocato la partita che avremmo voluto, ma dopo il 2-1 della Russia nello stadio è calato il silenzio – ha sottolineato polemicamente l’attaccante classe ’97 dopo il ko – . Avremmo voluto l’appoggio dei nostri tifosi, potevano darci un supporto maggiore e grazie a loro avremmo potuto attaccare ancora di più“. Non ha giocato, invece, Aleksandar Kolarov. Il terzino della Roma ha dovuto chiarire le parole su laziale Marusic rilasciate qualche giorno fa: “Ho detto di esser dispiaciuto che non giochi per noi, per la Serbia. Ma ho tanta stima per lui, non ho detto nulla sulle sue qualità”. Nel frattempo i dirigenti si sono concessi alcuni giorni di svago: per Totti weekend romantico a Londra, mentre Monchi è tornato in Spagna.

screenshot_2018-08-29-11-55-24_1-826812066.jpg
LE ALTRE NEWS – I radar del direttore sportivo romanista sono sempre accesi e l’ultimo profilo seguito porterebbe in Brasile. L’attaccante classe ’97 Pedro Guilherme piace a molti e il presidente del Fluminense ha parlato della sua situazione: “Per chiudere una trattativa è necessaria la volontà delle tre parti. Se dovesse arrivare un’offerta che piace a tutti, la cosa andrà avanti“. Uno dei nomi più interessanti del panorama europeo è senza dubbio quello di Dennis Man, osservato dalla Roma ma sul quale ora è piombato anche il Manchester United. Intanto Federico Balzaretti ha annunciato un’importante novità per il prossimo anno: “Molto probabilmente avremo anche noi la nostra seconda squadra, è uno step importante per i nostri ragazzi”. Infine nei prossimi giorni prenderanno il via le stagioni della Primavera (oggi vittoriosa per 2-0 in amichevole contro il Benevento) e della Roma Femminile, che ha conosciuto oggi il suo calendario incassando anche l’in bocca al lupo di Javier Pastore.

FONTE    Francesco Iucca

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...