Totti racconta come trascorse la notte prima della finale del Mondiale 2006

Articolo sponsorizzato da…clicca sull’immagine

Sito di e-commerce dove potrete trovare tutto il necessario per il miglior riposo possibile!

zombomeme 16072018195135405084889..jpeg

L’ex capitano della Roma, Francesco Totti, tramite il proprio profilo Twitter ha raccontato un aneddoto di come trascorse la notte prima della finale del mondiale del 2006. Il racconto farà parte anche del suo libro, che uscirà ad autunno, con cui ha lavorato insieme al giornalista sportivo Paolo Condò.

“Da una parte non saprei rispondere, perché nessuno di noi ha preso sonno. Notte in bianco, anche perché abbiamo cenato alle 20:30, poi alle 23 al massimo si doveva stare in camera. Siamo rimasti nella hall, poi siamo andati ognuno nelle stanze. Dopo mezz’ora, non riuscivo a prendere sonno, stavo messaggiando, al computer. Bussano alla camera, Gattuso mi chiese cosa stessi facendo e poi mi propose di giocare a carte. Malati, uno peggio dell’altro, giocammo a scopetta fino alle 6 di mattina. Lasciando la porta aperta, sentivamo le altre stanze, gli altri giocavano alla playstation, non ha dormito nessuno!”.

Francesco Totti

@Totti

Come ho trascorso la notte prima della finale del Mondiale? Questo è uno dei tanti aneddoti che ho raccontato a @PaoloCond e @RizzoliLibri con cui sto lavorando al libro sulla mia vita che uscirà in autunno.