Ecco la Roma tutta nuova

Articolo sponsorizzato da DormireSoluzione…cliccare sul sito

letto per immagine

 

screenshot_2018-06-12-08-26-21_1-529995992.jpg

– Nove volti nuovi, due vecchi da rilanciare. C’è una Roma intera, schierabile con il 4-3-3 difrancescano tutta da scoprire. Mirante in porta, Karsdorp e Santonterzini, Marcano e Bianda in difesa. Un centrocampo con Cristante, Coric e Zaniolo. E Pastore, Schick e KLuivert in attacco. Ovviamente è solo un giochino estivo, non sarà mai questa la formazione della Roma, anche Pastore è stato preso per fare la mezz’ala, Zaniolo andrà all’Europeo U19 e poi forse a giocare in prestito. Inoltre ci sono gli inamovibili, come Dzeko.  Detto questo la Roma è la squadra più nuova del campionato, al momento non se la gioca neanche con l’Inter quanto a numero di colpi realizzati sul mercato ma rispetto ai nerazzurri parte da una base più solida, e con 5 punti in più in una stagione in cui i giallorossi sono arrivati in semifinale di Champions e i nerazzurri le coppe le hanno guardate in tv. Ai 9 acquisti di Monchi se ne aggiungono due che per forza di cose l’anno scorso sono stati comparse. Parliamo di Karsdorp, che ha giocato una sola partita rompendosi il ginocchio operato mesi prima; e Schick, ai box per un lungo periodo e rientrato in una squadra troppo in ritardo per incidere. Entrambi hanno voglia di riscatto. L’olandese ha concluso anzi tempo le vacanze per allenarsi a Trigoria insieme a Coric e Biana, a lavoro da lunedì per un allenamento in palestra e un po’ di corsa.  A seguirli passo passo il nuovo preparatore atletico MAurizio Franchini, che ha lavorato con Di Francesco e che è rimasto nel mondo Mapei fino allo scorso maggio, e con un’esperienza di 4 anni all’Inter. Dividerà il lavoro con il preparatoreVizoco e gli altri. Di Francesco e suoi saranno a Trigoria da venerdì, quando ci sarà anche Schick, che si sta allenando a Praga. Monchi intanto prova a sfoltire la rosa in attesa di trattare Alisson con il Chelsea (ora in pole) e il Real. Gerson ha rifiutato l’Empoli, Peres va verso il San Paolo. Juan Jesus non vuole muoversi per il momento.

FONTE   IL TEMPO – AUSTINI