Nainggolan e la prima notte a Milano: i cuori sono solo per i romanisti

articolo sponsorizzato da…..

 fb_img_1529916179531-19713950.jpg

Dalla sua stanza del Melià, il Ninja passa ore e ore a leggere i messaggi dei suoi ex tifosi. E mette a tutti mi piace

Oggi, dopo le visite mediche, o magari quando sarà ufficialmente presentato, Radja Nainggolan esprimerà le sue parole d’amore, o quantomeno gratitudine, verso l’Inter. Stanotte però, dalla sua stanza del Melià, l’hotel a due passi da San Siro dove tante volte è stato in ritiro con la Roma, il cuore del centrocampista ha continuato ad essere giallorosso. I cori dei tifosi dell’Inter gli hanno fatto piacere, ma a parte qualche timido pollice in su e qualche sorriso di circostanza non è andato oltre. Troppo forte, ancora, l’amore per Roma e la sua gente. Così, dopo il bagno di folla interista, Nainggolan ha preso il telefono e si è ritrovato sommerso dai messaggi dei romanisti. E ha passato la serata a leggerli e a mettere “mi piace”. A loro, solo a loro, almeno per ora.

CIAO RADJA – “Dopo l’addio di Totti – gli scrive Alessandro – ci siamo tutti appoggiati ad un simbolo, per alcuni era De Rossi. Per molti, quasi tutti, era Radja: la cresta la maglia sempre sudata il non vederlo mai camminare e poi quella speranza tira la bomba Radja ed è gol”, mentre Emanuela è più dura: “Questa cessione non la supererò mai, giocatore che ha sempre dato tutto che voleva finire la carriera a Roma che ci teneva, venduto per due spiccioli ad un avversaria, a Spalletti per un video!”. E ancora: “Lo dico oggi, con la vendita di Radja la Roma perde il suo giocatore più incisivo, non forse decisivo come Alisson ma quello che aveva e dava personalità ad una squadra che spesso ha peccato proprio di attributi. Speriamo bene. Ciao e grazie per questi anni”, oppure: “Sei sempre il nostro Ninja. Ti voglio bene, oltre i colori”. La sensazione è che davvero per quasi tutti i romanisti sia e sarà così e che quando verrà all’Olimpico ci saranno applausi e non fischi. Nainggolan se lo augura, col cuore. Lo stesso cuore che, su Twitter, stanotte era tutto per i suoi (ex) tifosi.

 

FONTE    ROBERTA   MOLI