Roma senza sosta: prende Pastore e rinnova DiFra

Contratto fino al 2020 per il tecnico. Accordo vicino col Psg per l’argentino, il suo acquisto non esclude quello di Ziyech

 

Di Francesco fino al 2020 e El Flaco fino al 2022. Nonostante la bufera stadio, Monchi continua a costruire la Roma del futuro che vedrà ancora Eusebio saldo al timone, come riporta Leggo. Ieri è arrivato l’annuncio tanto atteso del rinnovo con adeguamento per il tecnico che ha portato i giallorossi tra le prime 4 d’Europa.

Non un triennale come ci si aspettava bensì un biennale che passa da 2 a 3 milioni a stagione. “Vogliamo dare continuità al progetto. Quando abbiamo ingaggiato Eusebio, dichiarai che eravamo in cerca di un allenatore in grado di ottenere il massimo dalla squadra e allo stesso tempo di far crescere i nostri giovani – ha commentato Pallotta – Credo che il mister sia riuscito a ottenere entrambi i risultati. Questo rinnovo è il segno di quanto crediamo nelle sue capacità”. Entusiasta lo stesso Di Francesco: “La fiducia che ho avvertito da parte del presidente e dei dirigenti mi ha reso orgoglioso, spero di ripagarla con una stagione ancor più entusiasmante di quella precedente”.

Ad aiutarlo dovrebbe esserci anche Javier Pastore. La trattativa col Psg, infatti, ha avuto una accelerazione improvvisa ed è molto vicino l’accordo per 20 milioni. Il club francese ha fretta di cedere qualche pezzo per non incombere nelle sanzioni della Uefa per il Fair Play finanziario. Anche per questo vorrebbe conoscere l’offerta dei giallorossi per il portiere Areola che il Psg valuta 25 milioni.

 

Monchi ha preso tempo in attesa di conoscere il destino di Alisson (il Real è pronto ad alzare la posta), ma il francese è il primo della lista. Torniamo a Pastore. Ieri l’agente Simonian è sbarcato a Roma per limare gli ultimi dettagli che prevedono la spalmatura dell’attuale ingaggio (fino al 2019) da 6 milioni. L’argentino ha detto sì a un quadriennale da 4 milioni. Non male per un 29enne (domani il compleanno) che tornerebbe in Italia dopo 7 stagioni in Francia tra alti e bassi. Di Francesco da tempo chiede un elemento di qualità per il centrocampo e con Pastore può avere un giocatore in grado di agire in tre ruoli: da mezzala o da esterno d’attacco nel 4-3-3; da trequartista nel 4-2-3-1.

Il suo acquisto non esclude quello di Ziyech mentre sembra dura arrivare a Chiesa valutato 70 milioni dalla Fiorentina. Dalla Francia potrebbe arrivare anche un terzino destro. Si tratta dell’olandese Tete del Lione, che è della scuderia di Raiola e viene valutato 10 milioni. Capitolo Nainggolan: ieri il belga ha messo un like su un messaggio di saluti di un tifoso romanista. Un indizio in più che porta alla cessione del belga all’Inter. Infine, come promesso Schick ha già finito le sue vacanze: da ieri è a Trigoria per preparare la stagione della sua riscossa.
FONTE       (F.Balzani)