Under 17, la finale è Atalanta-Roma. Granata puniti da un’autorete

screenshot_2018-03-16-16-54-04_1_1_1-1644080751.jpg

– Sarà Atalanta-Roma la fi-nale in programma mercoledì alle 20.30 allo stadio Benelli di Ravenna che assegnerà lo scudetto Under 17. Per i 2001 giallorossi guidati in panchina da Francesco Baldini si tratta della terza finale scudetto con- secutiva, dopo essere stati sconfitti a un passo dal titolo tricolore dall’Atalanta due an- ni fa (Under 15) e dal Milan lo scorso anno (Under 16). Al Toro di Marco Sesia resta invece l’amaro in bocca per aver creduto di poter centrare l’obiettivo, soprattutto dopo essere partito bene e aver chiuso il primo tempo avanti di un gol. Per i granata fa e disfa il portiere Lewis, che salva il risultato nel primo tempo ma commette l’errore decisivo nella ripresa. A sbloccare la partita era stata la rete dal dischetto realizzata da Niccolò Moreo, il più pericoloso dei suoi, che alla mezz’ora aveva portato i granata in vantaggio. In avvio di ripresa, però, la Roma cambia marcia e pareggia: passano quattro minuti e l’attaccante giallorosso Bucri sfrutta il cross dalla sinistra andando a battere il portiere granata Lewis, originario di New York. Venti minuti dopo, Bamba calcia un corner insidioso, il numero uno del Toro non riesce a trattenere e provoca l’autogol che permette alla Roma di passare in vantaggio. A quel punto il Toro si scuote e si butta in avanti ma la manovra granata è frenetica e la Ro- ma riesce a difendersi con ordine gestendo il vantaggio senza correre troppi rischi. «Onore alla Roma ma ci spiace molto perché avevamo la possibilità di raggiungere la finale», le parole del tecnico granata Sesia.

FONTE     LA GAZZETTA DELLO SPORT