È scomparsa Giulia, grande tifosa della Roma

Domani dalle 13 alle 15 la camera ardente al Policlino Umberto I, con la richiesta della famiglia di non portare fiori, ma di effettuare una donazione alla Lega Italiana Fibrosi Cistica

È scomparsa ieri Giulia Capolongo, ragazza di 35 anni originaria di Sutri e grande tifosa romanista. Una lunga battaglia durata due anni contro la fibrosicistica, poi il ricovero al Policlinico Umberto I dove è venuta a mancare, tra l’affetto dei suoi cari e dei suoi amici che l’hanno sempre sostenuta in questi lunghi mesi di lotta. Un amore spassionato per i colori giallorossi che ha sempre sostenuto da quando era bambina fino agli anni della malattia: una passione che l’ha aiutata anche nei momenti più difficili.

Domani dalle 13 alle 15, l’ultimosaluto alla camera ardente del Policlinico, con l’appello della famigliadi non portare fiori bensì di effettuare una donazione alla Lega Italiana Fibrosi Cistica, ONLUS LIFC, per aiutare chi sta combattendo lo stesso male di Giulia.

C/C postale n. 70183009 UnipolBanca – IBAN: IT23J0312739450000000000170