Monchi lavora all’operazione Cristante

FB_IMG_1493745186331_1
MONCHI

– Monchi riporta il calciomercato a Trigoria. In mattinata il diesse giallorosso rientra nella capitale dalla Spagna, dove ha trascorso qualche giorno in famiglia, ed è pronto a riprendere le trattative lasciate in sospeso. Sarà una settimana importante questa sia per il rinnovo di Florenzi sia per gli sviluppi dell’affare Cristante. L’agente dell’esterno e quello del centrocampista dell’Atalanta sono attesi nel quartier generale giallorosso per fare il punto della situazione. Il vicecapitano romanista è più vicino alla firma sul contratto e filtra ottimismo l’intesa. Non è stato ancora definito un accordo per Cristante, ma i contatti sono continui e ben avviati, ora è il giocatore a dover parlare con la società per comunicare la sua scelta per il futuro, poi Monchi si preparerà ad incontrare di nuovo il procuratore, provando a stringere. Defrel potrebbe rientrare nell’affare perché interessa all’Atalanta, ma anche Gerson o Tumminello potrebbero essere pezzi di scambio utili per abbassare il prezzo del cartellino del nazionale italiano. Un altro profilo che piace è quello di Ziyech dell’Ajax, il diesse ha avuto modo di sondare il terreno con il suo agente qualche tempo fa ma non ha affondato il colpo. Più avanzato lo stato della trattativa con l’altro talentino del club olandese Kluivert. Dopo aver accolto Marcano e Coric, il prossimo colpo potrebbe in realtà essere in uscita, perché una piccola plusvalenza va comunque fatta, a prescindere dagli introiti della Champions League, e giugno è il mese «preferito» per gli addii. Strootman ha una clausola valida fino a luglio, Pellegrini potrebbe subire l’assalto della Juventus (e non solo), Nainggolan non è affatto incedibile e non ci sarebbe da stupirsi se il sacrificio fosse proprio a centrocampo. Il Chelseasembra essere in pressing su Alisson e sarebbe pronto ad offrire una cifra attorno ai sessanta milioni: ma la Roma prova a blindarlo. C’è attesa per il verdetto dell’Uefa sugli scontri di Liverpool, per ora sono stati puniti solo i Reds con una multa di 3 mila euro per l’accensione di materiale pirotecnico all’Olimpico. L’organizzazione “insufficiente” della Roma ha superato l’udienza senza sanzioni. Ma la mano pesante arriverà.

FONTE     IL TEMPO – MENGHI