Florenzi avanza verso il rinnovo

FB_IMG_1504336383820

–  Il rebus Florenzi sta per essere risolto. Di quale colore sarà la fumata finale è ancora da capire, ma negli ultimi giorni la Roma e il giocatore si sono avvinati e questa settimana Monchi, di rientro dalla Spagna, e l’agente Lucci hanno preso appuntamento per entrare nel merito del rinnovo di contratto del vicecapitano giallorosso, in scadenza nel 2019. Il tavolo delle trattative è aperto, i lavori sono iniziati e, anche se l’accordo economico non è stato ancora raggiunto, adesso filtra maggiore ottimismo sull’esito della negoziazione. Le parti hanno già avuto modo di parlarne e continueranno a farlo finché non sarà presa una decisione definitiva: prolungamento, a questo punto più probabile, o rottura. C’è la volontà di trovare un compromesso tra l’alta richiesta del giocatore, circa 4 milioni di euro, e i 3 che da Trigoria sarebbero disposti a sborsare per trattenere il jolly giallorosso a cui le corteggiatrici certo non mancano.

I prossimi giorni potrebbero essere decisivi, nell’incontro in agenda si cercherà di arrivare ad un accordo. Florenzi ha la penna pronta assieme al secondo fiocco rosa di casa: l’arrivo della seconda figlia è imminente, ogni momento è buono e per stare vicino alla moglie Ilenia aveva già preso accordi con il ct Mancini per lasciare il ritiro della Nazionale italiana in anticipo. È stato con gli azzurri giusto il tempo di un rodaggio da mezz’ala, ruolo che potrebbe tornare di moda per la prossima stagione anche in giallorosso. Se rinnovo sarà. Perché Monchi sul mercato sta cercando un terzino per la fascia destra, considerando la sinistra già fornita di un titolare importante come Kolarov, un baby che può crescergli alle spalle qual è Luca Pellegrini, che farà il secondo ritiro con i «grandi» e verrà messo alla prova (eventualmente ci sarebbe tutto il tempo di andare a prendere una riserva da quella parte), e poi c’è Jesus pronto a dare una mano. A destra, invece, le incognite sono moltissime, dal rinnovo di Florenzi in giù. Bruno Peres è sul piede di partenza, Karsdorp ha affrontato un anno difficilissimo, la convocazione all’ultima giornata è stata una ricarica per lo spirito così come il matrimonio con la sua Astrid e ripartirà con gli allenamenti in gruppo, ma dopo un’intera stagione ai box avrà bisogno di tempo per mettersi al pari con gli altri. Strootmaninsegna. E lo stesso vicecapitano giallorosso ci è passato, ognuno reagisce agli infortuni gravi a modo suo e Florenzi a parte qualche sbavatura difensiva e qualche doloretto al ginocchio è riuscito a tornare ai suoi livelli. Ma non è detto che continui a farlo da terzino, perché Monchi potrebbe portare a Trigoria un titolare in quel ruolo e toccherebbe a Di Francesco cercare una nuova collocazione per il tuttofare romanista. Kaderabek dell’Hoffenheim è solo un nome in una lunga lista di profili interessanti studiati dal diesse spagnolo, compreso Cristiano Piccini, ex Fiorentina e ora allo Sporting, per il quale sarebbe stata rifiutata un’offerta giallorossa da 10 milioni più 5 di bonus. Intanto Monchi spera di blindare Florenzi. A giorni si attende anche la svolta per Cristante,che ha accettato l’offerta giallorossa. Manca l’intesa tra Atalanta e Defrel, su un tavolo dove potrebbero entrare anche Tumminello e Gerson.

FONTE     IL TEMPO – MENGHI