La Roma svolta al centro: Monchi punta Herrera del Porto

Il d.s. pensa al centrocampista capitano dei portoghesi (costo 20 milioni) e studia una rivoluzione in mediana. Oltre all’arrivo quasi definito di Cristante, si pensa anche a Ziyech dell’Ajax

 

Hector Herrera, capitano del Porto, 28 anni, col contratto in scadenza nel 2019 – ora in procinto di partire col suo Messico per l’avventura mondiale – dopo aver detto «no» due anni fa al Napoli, potrebbe sbarcare alla Roma: prezzo intorno ai 20 milioni, scrive Massimo Cecchini su “La Gazzetta dello Sport“. D’altronde a centrocampo le cose potrebbero cambiare su più ruoli. L’unico punto fermo è capitan Daniele De Rossi, che comincerà l’ultima stagione in giallorosso (al netto di ulteriori rinnovi). Occhio alle sorprese: la società ha piena fiducia in Maxime Gonalons, nonostante la scorsa annata non abbia reso secondo le aspettative. I giocatori più adatti per poter costruire plusvalenze sono Kevin Strootman e Radja Nainggolan. Per restare, Lorenzo Pellegrinichiede un posto da titolare, anche perché i due «big» non hanno reso secondo le loro possibilità. Non è un mistero che Strootman piaccia all’Inter e Nainggolan (oltre che da Spalletti) abbia ancora richieste cinesi. Il club giallorosso è pronto a sedersi con tutti per parlare. L’impressione è che cedere Strootman – la cui clausola di rescissione pare essere scesa a 32 milioni – sembra più facile rispetto a Nainggolan, ma se l’Evergrande confermasse per lui la proposta d’ingaggio da 12 milioni a stagione, arriverebbe anche l’assenso.

Se a centrocampo si liberassero più caselle, oltre all’arrivo di Cristantedato in dirittura d’arrivo dopo il 30 giugno, non viene perso di vista neppure Hakim Ziyech, centrocampista offensivo dell’Ajax e della nazionale marocchina. Un profilo che piace, anche se trattare col club olandese non è facile, come si nota nella questione legata a Kluivert, che comunque resta uno degli obiettivi della Roma così come Berardi. In questo clima di rivoluzione, una cosa sicura è che Herrera è un vincente, visto che col Porto si è aggiudicato l’ultimo campionato e nel palmares ha anche una Supercoppa di Portogallo, una medaglia d’oro olimpica e una Gold Cup. La Roma ha voglia di cambiare pelle per non restare prigioniera dei «nomi» e dei relativi altissimi ingaggi.

FONTE    M. CECCHINI  GDS