Lazio, Diaconale: “Ora si invoca la Var ma per noi nessuno ha fatto niente”

FB_IMG_1503730133578_1

Il responsabile della comunicazione della Lazio Arturo Diaconale è tornato a commentare la classe arbitrale ai microfoni di Radio Incontro Olympia. Queste le sue parole:

“L’Italia sembra si sia svegliata improvvisamente, invocando la Var in Europa, chiedendo a Collina rispetto e tutela per i nostri club, criminalizzandolo mediaticamente e politicamente. Detesto questo modus operandi, la Lazio non credo si faccia attirare in questi giochi. Quando la squadra biancoceleste a Bucarest ed in casa contro la Dinamo Kiev ha subito clamorose sviste arbitrali, per non parlare del passato più remoto quando ai vertici dell’Uefa vi era un certo Platini, nessuno ha mosso un dito o alzato la voce quando si doveva, eppure la Lazio stessa stava difendendo i colori italiani in ambito continentale. Come al solito, assistiamo ai classici due pesi e due misure, ai quali i tifosi laziali amaramente sono abituati oramai, ma di fronte ai quali non si piegano, anzi, reagiscono insieme alla squadra ed al tecnico ancora più uniti e compatti. Domenica contro l’Atalanta tutti allo stadio“.