Roma-Liverpool, l’arbitro Skomina distrutto negli spogliatoi dopo gli errori commessi

Il fischietto sloveno si è reso conto dei suoi sbagli durante il ritorno della semifinale all’Olimpico

Per molti ha deciso lui la qualificazione alla finale di Kiev, per tanti altri le colpe sono da condividere con la squadra per il risultato dell’andata. L’arbitro sloveno Damir Skomina è indubbiamente uno dei protagonisti del ritorno della semifinale tra Roma e Liverpool. Secondo il giornalista Tancredi Palmeri, il direttore di gara negli spogliatoi era distrutto dopo essersi reso conto degli errori commessi. Ai giallorossi, infatti, non è bastata la vittoria per 4-2 per regalarsi il Real Madrid: in Ucraina ci andranno Salah e compagni. Nel post partita tante critiche verso l’arbitro, reo di non aver concesso due rigori alla Roma: mani sul tiro di El Shaarawy e il fallo su Dzeko di Karius dopo un fuorigioco inesistente.

Tancredi Palmeri

@tancredipalmeri

ESCLUSIVO: l’arbitro Skomina negli spogliatoi era distrutto dopo aver realizzato gli errori commessi, ammettendo di essersi sbagliato