È un altro Schick. Ma attenzione a Sorrentino, il solito paraRoma

Arriva il Chievo e un girone dopo la punta giallorossa deve cancellare il terribile match d’andata

Screenshot_2017-09-18-08-16-14

Stefano Sorrentino a Roma avrebbe voluto viverci e giocarci e un paio di volte, durante l’era Sensi e all’inizio di quella americana, sembrava davvero a un passo dal farlo. Patrik Schick, invece, a Roma non voleva venire: semplicemente aveva scelto la Juventus. La storia, però, ha cambiato il suo percorso, così come ha cambiato quello di Sorrentino: il portiere la Roma l’ha affrontata solo da avversario e la città la conosce praticamente solo da turista, mentre l’attaccante invece la vive ogni giorno, se ne sta innamorando passo dopo passo ed è, per citare Di Francesco, “nella condizione fisica e mentale giusta” per innamorarsi anche della squadra.

FONTE    FORZAROMA.INFO