CINZIA CORONA

wp-image--487506031

E la partita di questa sera, di questa convinzione ne potrebbe rappresentare il manifesto perché ogni tifoso, di quella notte così lontana del 1984, ha un ricordo differente ma pur sempre legato al suo ambito familiare, ai suoi affetti più cari. Chi ripensa al papà che non c’è più perché se n’è andato troppo presto, chi ricorda le lacrime del nonno sempre profumato d’acqua di colonia, chi non ha mai dimenticato l’implosione di quello zio altrimenti sempre così esuberante. Anche chi non era nato 34 anni fa sa di quella partita dai racconti, dai silenzi e dalle parole delle persone a lui più care. PERCHÉ QUESTA PARTITA È UN AFFARE DI FAMIGLIA. Una cicatrice dell’anima che il destino ci ha riproposto con l’irriverenza di ch però vuole darti un altra occasione. Non sappiamo se capace di sanare la delusione lacerante di quella nottata ma certamente utile per sistemare molte pendenze di famiglia. Così da poter portare due fiori, uno giallo e uno rosso, al proprio papà o meglio ancora abbracciarlo più anziano di quel giorno e piangere insieme di felicità. ROMA LIVERPOOL FINIRÀ SOLO QUANDO VINCIAMO NOI. Brividi continui Ansia e batticuore Consapevolezza e orgoglio. Con la certezza che chi sarà li rappresenterà non soltanto se stesso e l’attuale corso della CURVA SUD, ma porterà sulle spalle e nei propri cori 34 anni di ROMANISMO. 34 anni in cui nonostante sconfitte, delusioni e sofferenza, generazioni e generazioni di Romanisti non hanno mai ammainato il VESSILLO 💛

FONTE    CINZIA  CORONA