Chelsea-Dzeko, si tratta ancora. Deulofeu vicino

 La questione resterà in ballo fino alla fine del mercato. Intanto è stato “bloccato” lo spagnolo del Barcellona

Anche ieri tanti contatti, molte telefonate, ma niente fumata bianca. Bisognerà aspettare la fine del weekend per capire l’esito conclusivo della telenovela-Dzeko, scrive Andrea Pugliese su “La Gazzetta dello Sport“. La trattativa col Chelsea è intricata, ma resta aperta. L’affare può restare vivo fino al 31 gennaio, anche se il bosniaco non ha molta voglia di trasferirsi a Londra. Di Francesco lo utilizzerà anche domenica sera, contro la Sampdoria, in una partita che la Roma ha la necessità assoluta di vincere per continuare a inseguire da vicino il quarto posto. I problemi restano due. Il mancato accordo tra il giocatore e il club londinese e un’alternativa valida da parte della Roma per poter chiudere il cerchio. Anche se poi Monchi sembra aver virato su Gerard Deulofeu, lo spagnolo del Barcellona che può giocare sia a destra sia a sinistra (anche se preferisce quest’ultima opzione alla prima). Il Barcellona vuole un milione per il prestito oneroso e un diritto di riscatto intorno ai 15 milioni, magari condizionato e cioè legato al verificarsi di determinati eventi. Nei corridoi di radiomercato c’è chi giura che Monchi abbia già bloccato lo spagnolo, anche se poi è chiaro che Deulofeu possa arrivare alla Roma solo in caso di partenza di Dzeko.

Il Chelsea ha fatto un’offerta sontuosa a Dzeko, oltre 7 milioni di euro a stagione più bonus facili, ma con scadenza 2019. Un anno di contratto in meno rispetto a quello della Roma (2020), dove però Dzeko guadagna 4,5 milioni. Il bosniaco però non è ancora convinto per motivi personali. Ha appena comprato casa a Roma e la famiglia spinge per restare nella Capitale (la moglie Amra sono giorni che pubblica su Instagram video di Roma con tanto di cuoricini…). Le prossime 48 ore saranno decisive, in un senso o nell’altro.

FONTE  GDS  A. PUGLIESE