LA PENNA DEGLI ALTRI

FB_IMG_1501740307631

IL MESSAGGERO – Quella fogna a cielo aperto chiamata social network diventa spesso uno sfogatoio per qualche scemo, che riversa le sue frustrazioni contro chiunque. Stavolta è toccato a Juan Jesus che, sul suo profilo , ha trovato insulti razzisti, conseguenza (mah) della sua prestazione contro l’ e contro Perisic. Insulti che evitiamo di riportare, mentre merita di essere segnalata la risposta del brasiliano. «Vorrei lasciar perdere ma non posso. In un mondo pieno di preconcetti e guerre, se posso fare qualcosa per cambiare il futuro lo farò. Perché ho dei figli e non voglio un futuro con persone così brutte insieme a loro. BASTA. Il futuro è in buone mani… denuncia per i tuoi in arrivo, caro mio». Bene. Non si ferma nemmeno, a quanto pare, il disprezzo per l’ex laziale Kolarov, sempre da parte di qualche scemo, che ha pensato di bene di scrivere su un muro di Roma. Una scritta con riferimento a Re Cecconi, che ha cominciato a girare, guarda caso, sempre sui social. Si attende una risposta di Kolarov, oltre a quella – fin qui dignitosissima – del campo ovviamente.